laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Presentate le agevolazioni sulla TARI. Lotta allo spreco alimentare e solidarietà.

Più informazioni su

Appello del mondo solidaristico ad aderire all’iniziativa. 

LA SPEZIA – Questa mattina è stata presentata la modifica del regolamento comunale sulla TARI che prevede l’introduzione di un’agevolazione tariffaria per le utenze non domestiche relative ad attività commerciali, industriali, professionali e produttive in genere, che producono o distribuiscono beni alimentari, e che a titolo gratuito cedono, direttamente o indirettamente, tali beni alimentari agli indigenti e alle persone in maggiori condizioni di bisogno.

Si tratta di una possibilità recentemente introdotta dalla normativa che il Comune della Spezia ha scelto, tra i primi in Italia, di adottare per favorire il recupero e la donazione delle eccedenze alimentari a fini di solidarietà sociale.

A partire da quest’anno, dunque, è riconosciuto un abbattimento tariffario di 0,10 euro per kg di beni alimentari di cui sia stata debitamente documentata la cessione gratuita. L’abbattimento non potrà incidere per oltre il 5 % sull’ammontare della tassa dovuta.

A illustrare la misura il vicesindaco e assessore al bilancio del Comune della Spezia Cristiano Ruggia e l’assessore alle politiche sociali Mauro Bornia. Con loro i dirigenti e i funzionari del settore bilancio dell’Ente Massimiliano Curletto, Barbara Rodighiero e Lorenza Tisot.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche i rappresentanti delle onlus potenziali beneficiari delle donazioni. Erano presenti, Eloisa Guerrizio, presidente Buon Mercato e portavoce Tavolo delle Povertà, Augusto Licausi per Missione 2000, Don Luca Palei, presidente della Caritas Diocesana della Spezia, e Padre Gianluigi Ameglio, Guardiano Convento Santuario di Gaggiola.

Tutti hanno sottolineato la positività dell’iniziativa del Comune della Spezia e hanno fatto appello ai soggetti interessati affinchè aderiscano. Già dai prossimi giorni le stesse associazioni avvieranno contatti per costruire progetti finalizzati alla lotta allo spreco alimentare in chiave solidaristica.

Ai fini di ottenere tale agevolazione è infatti necessario che i soggetti coinvolti definiscano un progetto finalizzato al contrasto dello spreco alimentare in collaborazione con soggetti potenziali riceventi le donazioni (enti pubblici, associazioni, nonché   enti privati costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche e solidaristiche e che promuovono e realizzano attività d’interesse generale anche mediante la produzione e lo scambio di beni e servizi di utilità sociale nonché attraverso forme di mutualità).

“Si tratta – hanno dichiarato Cristiano Ruggia e Mauro Bornia – di un nuovo e ulteriore strumento che potrà contribuire a rafforzare la capacità di risposta della rete solidaristica spezzina che sta lavorando in modo eccezionale nell’ambito della vicinanza alle fasce più fragili. Il Comune della Spezia è tra i primi in Italia ad aver scelto di avvalersi di questa facoltà recentemente introdotta dalla normativa. Ora, come sottolineato da tutti, l’appello è rivolto a tutti i soggetti donatori, dalla grande distribuzione, all’industria sino al commercio più minuto e alla ristorazione: aderendo a questa rete di solidarietà si potranno avere benefici tariffari sulla TARI”

L’Ufficio entrate del Comune della Spezia è a disposizione per tutte le informazioni tel. 0187 727 721

lorenza.tisot@comune.sp.it

Più informazioni su