laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Grande Spezia si fa valere più dell’Entella: i bellissimi gol di Migliore e Pulzetti fanno volare le Aquile a meno tre dal quarto posto

Più informazioni su

SPEZIA (3-4-2-1): 1 CHICHIZOLA, 3 VALENTINI N., 5 DE COL (24 VIGNALI dal 29 pt), 6 CECCARONI, 10 PICCOLO, 14 DJOKOVIC, 17 MIGLIORE, 19 TERZI (C), 21 FABBRINI (32 GIANNETTI al 18 st), 25 MAGGIORE (30 PULZETTI al 26 st), 29 GRANOCHE. A disposizione: 33 VALENTINI A., 8 SIGNORELLI, 11 BAEZ, 18 OKEREKE, 20 DATKOVIC, 26 MASTINU. Allenatore DOMENICO DI CARLO

VIRTUS ENTELLA (4-2-3-1): 22 IACOBUCCI, 4 BELLI, 5 CECCARELLI (C), 9 CAPUTO, 10 CATELLANI, 11 PALERMO, 14 TREMOLADA (17 DI PAOLA dal 42 st), 15 PELLIZZER, 23 SINI, 30 MOSCATI, 33 ARDIZZONE (21 ZANIOLO dal 21 st). A disposizione: 1 PARONI, 3 FILIPPINI, 6 PECORINI, 13 BENEDETTI, 16 PUNTORIERE, 19 BA, 25 MOTA CARVALHO. Allenatore ROBERTO BREDA

Arbitro: Chiffi di Padova (assistenti Zappatore-Bottegoni).

Ammoniti: GRANOCHE (S). PELLIZZER (VE)

Marcattori: MIGLIORE (S) 13 st, PULZETTI (S) 36 st

Spettatori 7.300 circa, di cui 1.603 paganti per un incasso di 13.128,50 euro.

LA SPEZIA – Il derby tra Spezia ed Entella si decide nella ripresa con le reti di Migliore e Pulzetti. Tre punti fondamentali per la squadra di Mimmo Di Carlo che non solo stacca gli avversari portandosi a 54 punti, ma anche il Carpi e avvicinandosi a un punto dal Benevento, a meno tre dal quarto posto.

Posta in palio alta e il gioco ne ha risentito così come le occasioni. Al 8′ De Col ha un’opportunità ghiotta di testa ma Iacobucci para. Al 21′  rigore reclamato dallo Spezia per atterramento di Granoche da parte di Pellizzer ma l’arbitro ammonisce il bomber aquilotto per simulazione. Al 25′ occasione per l’Entella con una conclusione di Tremolada su punizione deviata in angolo da Chichizola. Un minuto più tardi è l’Entella a reclamare la massima punizione per una trattenuta di Terzi ai danni di Caputo. Ma il signor Chiffi non è’ dello stesso avviso. Al 29′ cambio nello Spezia, Vignali sostituisce De Col infortunato. Al 38′ Spezia vicino al gol con Migliore che effettua un tiro cross che sorvola la traversa. Ma lo Spezia va vicinissimo al gol al 47′ sugli sviluppi di una punizione di Piccolo: Granoche non ci arriva e Ardizzone di testa rischia di fare l’autogol con Iacobucci che devia magistralmente in angolo con la punta delle dita.

Nella ripresa Spezia mette subito pressione e al 7′ ha una grossa opportunità per sbloccare il risultato: sul rilancio di Iacobucci, Vignali non ha il tempo di battere a rete, la palla schizza a Piccolo che calcia alto da ottima posizione. Ma è’ il preludio al gol che arriva al 13′: su traversone di Vignali, Granoche appoggia di testa a Migliore che con un perfetto sinistro rasoterra infila l’incolpevole Iacobucci. Due minuti più tardi l’ex Catellani cerca il gol ma il suo tiro dal limite sfiora il palo.  Ma lo Spezia è’ più vivace e gli inserimenti di Giannetti e Pulzetti lo stanno a dimostrare. Al 35′ arriva il gol del raddoppio per lo Spezia e qui si chiude la partita: su appoggio a seguire di Vignali, Pulzetti regala alla platea un gol da favola con un rasoterra sulla destra di Iacobucci per la gioia dei tifosi del Picco. È ora fra tre giorni la battaglia di Frosinone, uscito sconfitto a Terni.

Gian Paolo Battini

Più informazioni su