laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Matteo Marozzi al Canaletto Sepor

Più informazioni su

LA SPEZIA – Entrano nel vivo le trattative di calciomercato delle società dilettantistiche spezzine.

In Promozione, intenso il lavoro del direttore sportivo Daniele Ravenna della Forza Coraggio che vuole regalare al proprio tecnico Marco Consoli, una rosa di spessore che possa puntare alla zona play off. Di fondamentale importanza la conferma di tre big della passata stagione come il trequartista Giuseppe Esposito, sul quale aveva fatto un pensierino anche la Marina La Portuale, il portiere ex aquilotto Nicolò Mozzachiodi che si è ormai ripreso dall’infortunio al ginocchio subito e il mediano Stefano Palagi, ex Lerici Castle.

In Prima categoria, arriva il primo rinforzo per la Tarros Sarzanese con il direttore sportivo Walter Storti che ingaggia il forte difensore centrale,

Diego Cerone, ex Colli di Luni, un ritorno il suo alla corte della società del presidente Gianfranco Pietrobono. Il direttore generale Stefano Lucchi vuole confermare al centro dell’attacco il bomber Andrea Dell’Ovo, ma perde la punta di rincalzo Davide Tonelli inseguito dal Canaletto Sepor e dal Riccò Le Rondini.

Grosso colpo intanto dell’ambizioso Canaletto Sepor di Clodio Bastianelli che ufficializza la firma di Matteo Marozzi, jolly, classe 1992, proveniente dalla Tarros (l’anno scorso giocò fino a dicembre con il Valdivara, alla quale l’anno prima aveva contribuito alla salvezza in Eccellenza): un ritorno il suo nella società del presidente Claudio Cerone, nella quale aveva militato ben 13 stagioni, sfiorando, agli ordini di Cristiano Rolla la promozione in Eccellenza.

Al Monterosso arrivano inaspettate le dimissioni del ex direttore sportivo Vittorio Memo, pubblicamente per motivi personali, ma appare evidente che il nuovo organigramma societario del club rivierasco, ufficializzato nei giorni scorsi sia andato indigesto al “mitico” ex aquilotto, relegato alla carica di “Consigliere”.

In Seconda categoria, rinnovamento totale per l’Arcola Garibaldina dove il tecnico Ivano Pedretti accoglie altri sei volti nuovi come la punta Vitucci dal Rebocco che rinforzerà un reparto offensivo, che sarà arricchito anche da Moreni e Guido in arrivo dal Beverino e Ravani dal Romito. Tra i pali ecco arrivare l’esperto Luca Biondo, ex Santerenzina e Romito, da dove arriva anche Landi.

Nel calcio lunigianese, la stella è l’ex canarino, Yari Ragonesi, l’anno scorso nel Monzone, insieme a Tornaboni, ma con un passato nel Ceparana, Colli di Luni e Canaletto: il trequartista di Valdellora è inseguito da società di grandi tradizioni come il Ponte a Moriano, la Torrelaghese e il Filvilla.

Più informazioni su