laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Stipulato il Protocollo di collaborazione tra il Parco Nazionale delle Cinque Terre ed il Club Alpino Italiano

MANAROLA – A Manarola presso la sede del Parco Nazionale delle Cinque Terre, è stato sottoscritto il Protocollo di collaborazione, valido per il prossimo triennio, da parte del Presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre Vittorio Alessandro e del Presidente Generale del CAI Vincenzo Torti.

“Proseguiamo nel percorso di collaborazione intrapreso da anni che ha portato a risultati estremamente positivi, come nel caso della sperimentazione dell’accesso intelligente ai sentieri del Parco che abbiamo avviato in occasione dei grandi flussi turistici di inizio estate” ha dichiarato il Presidente del Parco Vittorio Alessandro.

Secondo il Presidente Generale del CAI Vincenzo Torti “il sistema dei Parchi e delle aree protette rappresenta uno degli ambiti elettivi di azione per la mission del CAI, e quella sviluppata nelle Cinque Terre è una delle migliori pratiche di cooperazione a livello nazionale, anche per le caratteristiche peculiari di un territorio montano a picco sul mare”.

Scopo dell’Accordo è quello di riconoscere al CAI un ruolo centrale nella protezione delle risorse ambientali e naturali del territorio, attraverso la costituzione di un gruppo di lavoro che monitorerà il perseguimento degli obiettivi fissati dal Protocollo in materia di escursionismo e sentieri, rifugi e ricoveri, tutela dell’ambiente montano, terre alte, speleologia.

Un riconoscimento particolare, visti anche i tanti preziosi interventi effettuati sul territorio, viene attribuito al ruolo del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS), con il quale potrà essere stipulato uno specifico accordo operativo da parte del Parco.

Accordo operativo che il Parco Nazionale ha siglato, nel corso della medesima iniziativa, anche con il Gruppo Regionale del CAI Liguria, rappresentato dal Presidente Gianni Carravieri, e con la Sezione CAI della Spezia presieduta da Laila Ciardelli, al fine di organizzare, valorizzare e manutenere i percorsi escursionistici, la rete sentieristica e la viabilità minore del Parco.

Hanno preso parte all’evento anche il Sindaco di Vernazza e vice Presidente del Parco Vincenzo Resasco, il direttore dell’Ente Patrizio Scarpellini, il Consigliere centrale del CAI Maurizio Cattani e il vice responsabile del CNSAS della Spezia Lorenzo Ratti.