laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Giuseppe Cruciani vincitore del Premio giornalistico Cinque Terre

L’incontro si è concluso con il dibattito sul “numero chiuso” alle Cinque Terre. Pareri discordanti.

MONTEROSSO – Giuseppe Cruciani è stato il vincitore della nona edizione del Premio Giornalistico Cinque Terre che si è svolto ieri sera sul molo di Monterosso. 

“Un riconoscimento pensato anche perché i direttori dei principali quotidiani italiani visitino il nostro territorio e ne comprendano da vicino la bellezza” ha spiegato Luigi Grillo tra i promotori della rassegna.

1

Perchè la scelta è caduta su Cruciani?

“La motivazione – hanno dichiarato i componenti della giura, composta dal presidente Maurizio Belpietro e dai membri Francesco Carrassi (direttore QN), Mario Giordano (Tg4), Alessandro Sallusti (Il Giornale), Giorgio Mulè (Panorama) e Andrea Scuderi (Primocanale), è aver saputo ridare linfa alla radio anche nel periodo di massima espansione dei social”.

L’irriverenza potrebbe essere uno degli aggettivi che si possono affiancare a Giuseppe Cruciani, il conduttore radiofonico del programma La Zanzara, in onda su Radio 24, riconosciuto e amato – talvolta odiato – dal pubblico.

Nel corso degli anni ha fatto notizia la sua battaglia al “veganesimo”, stavolta però non è la polemica a contornare la sua attività, ma un premio, il Premio giornalistico Cinque Terre.

Il Premio è promosso dall’Associazione Amici delle Cinque Terre, con il contributo della Fondazione Carispezia nell’ambito “Eventi Culturali 2017” e col patrocinio del Parco e del Consorzio Turistico Cinque Terre.

2

L’incontro si è concluso con il dibattito sul “Numero chiuso alle Cinque Terre” dove sono emersi tra gli illustri rappresentanti della comunicazione pareri discordanti.

“Il problema – ha detto Luigi Grillo – che i servizi non sono adeguati per accogliere tutti i turisti. Nel 2016 hanno visitato le Cinque Terre 1 milione e 200 mila persone”.

L’unico ad essere d’accordo al numero chiuso è stato il giornalista Sallusti.

Cruciani, ha proposto una tassa d’ingresso in modo da effettuare una soluzione naturale tra le persone che possono davvero portare ricchezza sul territorio come sta avvenendo a Formentera.

Belpietro, ha pensato in particolare all’aumento dei servizi che sono necessario sul territorio delle Cinque Terre.

Carrassi, ha affermato che gli enti delle Cinque Terre dovrebbero fare sistema con il Governo.

Claudia Verzani