laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Cash & Carry a Sarzana. La CISL dice no all’ennesima apertura in una zona già satura

LA SPEZIA – Il comune di Sarzana ha dato in questi ultimi giorni l’autorizzazione al nuovo Cash & carry di Pallodola. Entro il 23 settembre dovranno essere depositate le domande al Caal (Consorzio agrario ligure lunigiana) per partecipare al bando di gara per la costruzione di un centro di vendita all’ingrosso di 3.800 mila metri quadri per una concessione di 35 anni con canone di affitto 100 mila annui

Osserva Mirko Talamone, segretario confederale Cisl: «Il dibattito politico in questi giorni era incentrato sulla gestione della gara e ma il problema vero è l’ennesima apertura di una attività di carattere alimentare che andrà a impattare in termini di concorrenza sul tessuto circostante. Siamo contrari a questa nuova apertura e più di una volta avevano sollecitato Alessio Cavarra, sindaco di Sarzana, a tenere presente le criticità espresse del sindacato in una zona già satura dal punto di vista commerciale e che rischia di avere ricadute a cascata anche sul commercio del centro storico».