laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Pianificazione mare ed entroterra

Progetto accoglienza e alpinismo lento portano i liceali della Lunigiana sulla Palmaria. 

PORTO VENERE – I professori dell’Istituto di Istruzione Superiore “Leonardo Da Vinci” di Villafranca in Lunigiana ritengono che il lavoro storico-culturale e di sensibilità verso l’ambiente, come realizzato e possibile sull’isola Palmaria, possa essere un importante momento ed elemento didattico conoscitivo nella formazione dei giovani studenti. Così, nel quadro del “progetto accoglienza” riservato agli iscritti al primo anno dell’istituto superiore si è svolta sull’isola una interessante attività educativo-scolastica. Dove, i professori Massimo Tedeschi, anche promotore dell’iniziativa, Fabrizio Tieri, Loredana Capponi e Loretta Musetti, hanno condotto tanti studenti del Liceo Scientifico di Villafranca in Lunigiana, con l’ausilio di Paolo Tommasini ed Olivio Lombardo, a rappresentare l’associazione Mangia Trekking, sulla più importante isola Ligure, contrassegnata dalla presenza di storiche fortificazioni militari costiere. Dove da tanti anni, in collaborazione con il Comune ed il Parco di Porto Venere, la stessa associazione, con un modello operativo denominato “alpinismo lento ed orizzontale”, mentre cura la manutenzione delle vie sentieristiche nel rispetto delle biodiversità, segnandole artigianalmente con il prezioso sistema delle doghe di botte, sviluppa attività escursionistiche storico-sportive ed ambientali di notevole interesse.

4

Così i tanti studenti delle classi prima A prima B e prima ASA, presenti all’iniziativa, nel cammino lungo i sentieri del periplo dell’isola, con soste mirate alla conoscenza dei vari elementi, hanno fatto pausa presso , la Torre Umberto I, il Forte Cavour, la Batteria Semaforo, la vetta dell’isola per ascoltare la descrizione costruttiva e di funzionamento del faro dell’isola del Tino, la storia del lavoro di estrazione e lizzatura nelle cave di marmo nero e portoro, la morfologia del territorio effettuate direttamente dal professor Massimo Tedeschi.

3

A completare la piacevole ed interessante giornata, il pranzo al sacco consumato tutti insieme in piacevole ed allegra compagnia, durante una sempre amabile sosta alla baia del Pozzale, dove nonostante la stagione avanzata, alcuni hanno avuto la possibilità di fare un bel bagno di mare. Esprime piena soddisfazione l’associazione Mangia Trekking, che dopo aver colto il risultato di far divenire l’isola Palmaria il luogo ligure più frequentato dal turismo escursionistico, adesso punta a sviluppare attività capaci di richiamare l’attenzione delle giovani generazioni. Infatti in preziosa collaborazione con gli insegnanti della scuola lunigianese ha già avviato un programma comune di attività a favore degli studenti, riguardante i territori dal mare alla montagna. Un bel “cammino”, che dal Mar Ligure entra in Val di Vara ed in Lunigiana, per giungere sulle Alpi Apuane e sull’Appennino Tosco Emiliano, per valorizzare e promuovere i territori, con attività svolte in modo consapevole e responsabile.