laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Rugby Spezia sconfitto di misura dal Novi (19-12)

Più informazioni su

Un ottimo secondo tempo degli aquilotti non basta per ribaltare il risultato.

LA SPEZIA – Un ottimo secondo tempo non è stato sufficiente ai ragazzi di Paradiso e Sturlese a ribaltare il risultato ed alla fine è il Novi a gioire per la vittoria “di misura”.

Agli aquilotti solo la soddisfazione di aver conquistato un punto di bonus che serve comunque a muovere la classifica. Gara dai due volti che ha visto prevalere nella prima frazione i piemontesi mentre nella ripresa sono stati gli aquilotti a condurre il gioco con tanto di forcing finale che negli ultimi dieci minuti ha messo in grossa difficoltà i padroni di casa che però sono riusciti a rintuzzare gli assalti degli aquilotti.

La squadra spezzina, molto giovane, non ha ancora acquisito la piena consapevolezza del suo valore e la mancanza di esperienza ed una certa apprensione nell’approcciare gli avversarti all’inizio del match unitamente ai troppi falli nelle ruck sono stati i principali fattori che hanno determinano il passivo di 16-0 con il quale si sono chiusi i primi quaranta minuti di gioco. Dopo la pausa è però “cambiata la musica” il pacchetto di mischia è stato sempre più performante e i trequarti hanno attaccato bene sia la linea che gli spazi allargati. Sono arrivate così due bellissime mete frutto di due bellissime azioni egregiamente orchestrate dal Capitano Domenico Gaglione e da Marco Sturlese che alla fine hanno portano in meta prima William Fumera, alla sua quarta meta in due giornate di campionato,e poco dopo anche il mediano di apertura Michael Kuen. L’ultimo quarto di gara è stato tutto degli aquilotti che sono stati sfortunati in almeno due occasioni, prima si vedono negare una meta di Mattia Basso su azione di maul perchè l’arbitro non vede nella confusione attorno al raggruppamento l’ovale schiacciato sulla linea dal giocatore aquilotto e successivamente è Giuseppe Camerota ad essere fermato a pochi metri dalla linea di meta del Novi. Per il Novi nel secondo tempo solo tre punti in carniere su calcio di punizione. La gara termina col punteggio di 19 a 12.

Questo il commento dello staff tecnico del duo Paradiso e Sturlese: “dobbiamo scrollarci di dosso un pò di soggezione, carburare in fretta e cercare di imporre il nostro gioco fin dalle prime battute e soprattutto essere più disciplinati per evitare troppi calci di punizione. E’ la seconda volta che finiamo in crescendo la gara, era successo a Recco alla prima di campionato ed è successo col Novi questa domenica, ma non è bastato. Dovremo lavorare parecchio e con determinazione per acquisire il prima possibile consapevolezza nei nostri mezzi.e delle nostre potenzialità”

Formazione Spezia: Battezzati ( v.cap.), Mazzanti, Del Vecchio, Pizzolla, Basso, Pecci, Sanchez, Buttini, Sturlese, Gaglione (cap.), Fumera, Kuen, Camerota, Mele, Bongi, Russo, Giacomelli, Iannotta, Catano, Poli, Danese.

Allenatori: Fabio Paradiso e Marco Sturlese.

Altri risultati: Tre Rose – Pro Recco 21/23, Lions Tortona – Cus P.O. 22/12, Monferrato – Cus Genova 5-17.

Classifica: Cus Genova e Pro Recco 9, Lions Tortona 8, Novi 7, Monferrato 1, Cus P.O. 0, Le Tre Rose -1, R.C. Spezia -3.

Domenica prossima 15 ottobre aquilotti ancora in trasferta con la capolista Cus Genova (Stadio Carlini ore 15.30).

Più informazioni su