laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Premiazione Prione 2017

Più informazioni su

LA SPEZIA – La cultura nel suo più autentico significato è al centro della manifestazione che si terrà sabato 14 c.m. presso l’ex-convento degli Olivetani a le Grazie. Alle ore 15 vi avrà luogo, infatti, la premiazione del premio internazionale di narrativa “Il Prione”, che celebra quest’anno il giubileo d’argento compiendo 25 anni.

La Giuria composta da: Valerio P. Cremolini, critico; prof. Maurizio Loi, scrittore e designer; dott. Maria Chiara Mansi, bibliotecaria; prof. Anna Valle, scrittrice; prof. Eliana M. Vecchi, medievista, ha valutato i 268 racconti pervenuti per la venticinquesima edizione del Premio organizzato dall’Associazione culturale “Il Prione” in collaborazione con le Edizioni Giacché, col patrocinio dei Comuni della Spezia e di Portovenere, della Provincia e della Camera di Commercio della Spezia ed ha deliberato all’unanimità i seguenti riconoscimenti:

1° premio Marcella Caria di Cagliari per il racconto “Nero cupo che sbiadisce”; 2° premio Vanes Ferlini di Imola (BO) per “L’uomo che accarezzava le farfalle”; 3° premio Valter Simonini di Ronchi (MS) per “I cannoni di Bramapane”; 4° premio Federico Ratti della Spezia con “L’ultima riga della dimenticanza”; “Premio speciale Giuria” per il miglior racconto avente come tema il mare, a Silvia Privitera di Firenze per “Fuori dal guscio”; “Premio speciale” (non previsto dal bando) offerto dall’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea per un racconto sulla Resistenza, a: Maria Grazia Bajoni di Monza (MB) per “L’albergo della Luna”, che racconta con gli occhi della bambina Angiola, una storia vera, accaduta a Vernazza.

Vengono inoltre premiati i seguenti autori di racconti finalisti, ex-aequo: Massimo Batini di Piombino (LI) per “La decima delle Azzorre”; Armando Bonato Casolaro di Asolo (TV) per “Seconda possibilità”; Maria Angela Della Morte Conte di Angera (VA) per “La piccola ballerina”; Gino Dondi di Ozzano Taro di Collecchio (PR) per “Il gran finale”; Danilo Sandro Francescano della Spezia per “Il Chierichetto”; Grazia Maria Francese di Fontaneto d’Agogna (NO) per “Luna che fu”; Piero Malagoli di Modena per “Biglietto di terza classe”; Mariella Piccolo di Modena per “Il passo e l’ombra”; Nando Giorgio Pozzoni di Milano per “Cime du Diable”; Chiara Rossi di Santa Margherita Ligure (GE) per “In un tempo sospeso”; Marina Salucci di Genova per “Le parole dimenticate”; Elio Serino di Napoli per “Rinascita”; Elios Primo Vertovese di Trieste per “Maturare”; Andrea Zarroli di Livorno per “Solo la verità”.

Gli autori dei racconti concorrenti saranno i veri protagonisti e, assieme al pubblico presente in sala, avranno l’emozione di ascoltare dalla calda voce dell’attore professionista Riccardo Monopoli brani scelti dai primi sei racconti. La cerimonia è aperta al pubblico.

Più informazioni su