laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Carispezia a Forte sogna “Un mercoledì da leoni”

Più informazioni su

“Un giorno come nessun altro … e ciò che accade non si ripeterà mai più”,  è quanto scritto sulla locandina del film cult un mercoledì da leoni. Forse questo giorno da leoni, Carispezia lo ha vissuto a Forte la scorsa stagione, la vittoria in gara due dei play-off la scorso campionato a Forte dei Marmi resterà un qualcosa d’ indelebile e perciò come dice la locandina del film è probabile che non si ripeterà più. Però il presidente Corona ci crede e ribadisce che un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso e lui sogna una squadra indomita che non lascerà niente d’intentato per provarci “Non voglio andare a Forte dei Marmi a fare la parte della vittima predestinata, è l’unica cosa che chiederò ai mie ragazzi dichiara il Presidente Corona. (nella foto Francesco De Rinaldis, ex della gara).

“Un giorno come nessun altro … e ciò che accade non si ripeterà mai più”,  è quanto scritto sulla locandina del film cult un mercoledì da leoni. Forse questo giorno da leoni, Carispezia lo ha vissuto a Forte la scorsa stagione, la vittoria in gara due dei play-off la scorso campionato a Forte dei Marmi resterà un qualcosa d’ indelebile e perciò come dice la locandina del film è probabile che non si ripeterà più. Però il presidente Corona ci crede e ribadisce che un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso e lui sogna una squadra indomita che non lascerà niente d’intentato per provarci “Non voglio andare a Forte dei Marmi a fare la parte della vittima predestinata, è l’unica cosa che chiederò ai mie ragazzi dichiara il Presidente Corona. “Partita impossibile” per il Carispezia Hockey Sarzana,  di scena in Versilia, in un mercoledì insolito, per l’ hockey su pista, dove sfida i vice Campioni d’Italia dell’ Hockey Forte dei Marmi. Gli obiettivi sono gli stessi dell’anno scorso – aveva dichiarato il presidente Piero Tosi ad inizio stagione – mirati cioè alla conquista del tricolore, della Coppa Italia e, in maniera più limitata, all’Euro League. E’ vero che abbiamo perso Alberto Orlandi (passato alla formazione svizzera del Biasca, ndr) però abbiamo ripreso Maremmani, cresciuto in casa, e Francesco Rossi ingaggiato dal Sarzana. Dobbiamo però capire che forza avranno Valdagno, Lodi e Viareggio ma noi, lo ripeto, non ci siamo indeboliti». E che la squadra di Bresciani sia più che competitiva lo ha già dimostrato aggiudicandosi meritatamente la Supercoppa Italiana battendo nell’ordine Cgc Viareggio e Lodi. La squadra di Pierluigi Bresciani in campionato su cinque gare ne ha vinte quattro e perso una, ha vinto in successione a Thiene, poi in casa Correggio, ha espugnato Bassano, ha perso malamente in casa contro il Trissino e nell’ultima gara di campionato giocata ha vinto a Giovinazzo. Ma l’entità della propria forza la formazione toscana l’ ha dimostrata in Eurolega a Barcellona, dove la formazione del Presidente Tosi ha perso solo nel finale contro gli extraterrestri del Barcellona, dopo che nella seconda parte di gara aveva creato sei occasioni nitide da rete e sbagliato un rigore con Torner e che solo una magia di Alvarez a due minuti dal termine gli toglieva un pareggio sino a quel punto fin troppo stretto. E’ logico che contro una squadra del genere solo una prestazione superba, condita da qualche disattenzione della formazione toscana potrebbe regalare punti alla formazione di Dolce che arriva a Forte dei Marmi reduce dal pareggio interno contro il Follonica e dalla sconfitta al Vecchio Mercato in Coppa Cers contro gli spagnoli dell’ Igualada, dove comunque i Sarzanesi non hanno demeritato, anzi. Fino al gol dell’ Igualada avevano costruito le azioni migliori, soprattutto con Festa. La formazione di Francesco Dolce, sta dimostrando in questa stagione di essere una squadra pazza, ma è proprio questa pazzia che sta piacendo moltissimo ai propri tifosi, una squadra, quella plasmata dal tecnico viareggino capace di tutto. Martedì andiamo a Forte dei Marmi contro una squadra fortissima, una squadra che nonostante la partenza di Alberto Orlandi è a mio avviso ancora la formazione da battere – dichiara il Presidente Corona – la mia squadra in questa stagione, nonostante i 5 punti in classifica, fino ad ora non ha avuto molta fortuna, siamo certamente a credito con la dea bendata e spero di ricevere presto il maltolto. Questa squadra anche in questa stagione mi ha insegnato che niente è impossibile. I ragazzi ci hanno fatto vedere che a volte succedono cose impensabili, basti pensare alla vittoria contro il Breganze, quindi perché non sperare? ma comunque sono certo che onoreremo questa grande serata di sport. I pronostici sono tutti a nostro sfavore – continua Corona – ma personalmente se la mia squadra si esprime come a tratti a fatto vedere in questa stagione sono certo che venderemo cara la pelle e disputeremo una grande gara. Poi il Presidente chiude spendendo due parole sull’ ex Francesco Rossi ho preso Chicco da Lodi quando nessuno ci avrebbe scommesso, conoscevo il suo valore e lui a Sarzana, specialmente nel secondo anno, ha espresso tutto il suo talento, e se oggi è tornato a vestire la maglia del Forte mi voglio prendere un po’ di merito anch’io.

I precedenti tra Forte dei Marmi e Carispezia Hockey Sarzana sono diciannove in serie A1 e quattro serie A2. Nelle quattro sfide in serie A2 due vittorie per i rossoneri, una vittoria fortemarmina, ed un pareggio; in serie A1 tredici vittorie toscane, quattro per i liguri e due pareggi. Due anche le sfide di Coppa Italia in cui entrambi i successi portano la firma dei toscani. La squadra  sarzanese arriva a questa sfida conscia della forza degli avversari, ma anche coscia che giocando da Sarzana, nulla è impossibile. I rossoneri vogliono riscattare la sconfitta interna di Coppa subita contro gli spagnoli dell’ Igualada davanti a un Vecchio Mercato strapieno di tifosi e sono pronti a vendere cara la pelle. La squadra rossonera si presenta a questa “serata di gala” al gran completo. Diamo un occhiata agli avversari anche se per molti di loro non serve nessuna presentazione: La compagine è condotta in pista da Pierluigi Bresciani, icona dell’ hockey fortemarmino, che ha sposato la scorsa stagione il progetto versiliese tornando nella squadra che lo ha cresciuto e lanciato verso una fulgida carriera conclusasi a 43 anni. Due stagioni trionfali per lui a Forte dei Marmi, il primo anno con la vittoria del tricolore e la conquista della final four di Eurolega. Nel secondo con la conquista della Coppa Italia e l’uscita nei quarti di finale di Eurolega contro il Barcellona. Nei confermati dell’ultima stagione assieme al mister troviamo: il capitano lo spagnolo Enric Torner universale, classe 1990, uno dei più interessanti giovani giocatori spagnoli, ha esordito in Nazionale maggiore ai Campionati europei disputati a Paredes ed in precedenza ha militato nelle nazionali giovanili e ha preso parte alla Coppa delle Nazioni e alla Coppa Latina. Nella scorsa stagione il giovane attaccante iberico è stato il capocannoniere della formazione di Bresciani con 32 reti segnate. Davide Motaran, difensore, classe 1984, giocatore scuola Vercelli, ex CGC Viareggio dove con la maglia bianconera ha conquistato l’unico scudetto della storia viareggina, dotato di un tiro al fulmicotone, per lui la scorsa stagione 13 reti con la maglia rossoblu. Marco Pagnini , attaccante, classe 1989, terzo anno a Forte dei Marmi; ex capitano del Follonica in cui ha sempre giocato al di fuori di una parentesi di un anno, in cui ha militato proprio a Forte dei Marmi, nazionale, nella scorsa stagione con la maglia rossoblu, ha messo a segno 20 reti. Poi Federico Stagi, portiere, classe 1974, che dopo i due anni passati a Sarzana, è stato protagonista dei tre tricolori conquistati e dalla scorsa stagione ricopre il ruolo di riserva di lusso. Riccardo Gnata , classe 1992, il portiere della Nazionale Italiana, con ha conquistato il titolo di Campione d’Europa, giocatore di scuola Breganzese poi tre stagioni a Valdagno dove ha vinto due scudetti, oltre a vari trofei le ultime due nella sua Breganze dove con la formazione rossonera ha conquistato la Coppa Italia e la scorsa stagione la super coppa Italiana proprio a spese del Forte dei Marmi. L’altra stella è certamente Gonzalo Romero, difensore, classe 1992, argentino di San Juan, Campione del Mondo con la nazionale biancoceleste, seconda stagione a Forte dei Marmi dopo la stagione a Matera dove ha trascinato la formazione lucana alla semifinale scudetto e alla final four di Coppa Cers, stagione straordinaria la scorsa per lui con 16 reti segnate. Gaston De Oro, attaccante, classe 1987, seconda stagione in versilia dopo Breganze, Trissino e Valdagno anche lui vincitore di uno scudetto a Valdagno e di una Coppa Italia e una Super Coppa a Breganze, per lui 26 reti segnate nella prima stagione in rossoblù. Elia Cinquini difensore, classe 1991, ritornato a Forte dei Marmi la scorsa stagione dal CGC Viareggio dopo numerosi anni nelle giovanili rossoblu con la cui maglia ha conquistato un titolo italiano under 20 per lui 3 reti nella passata stagione e infine i due nuovi acquisti Giacomo Maremmani, difensore, classe 1998, rientrato a Forte dei Marmi dopo la stagione a Lodi dove ha conquistato il titolo di Campione d’Italia oltre alla Supercoppa Italiana, mettendo a segno una rete, medaglia di bronzo ai mondiali under 20 di Nanchino e Francesco Rossi, attaccante, classe 1993, ultimi due anni con la maglia di Carispezia, ritorna in Versilia dopo Prato, Lodi e Sarzana, giocatore scuola Roller Bassano con una parentesi di un anno a Valdagno. Nelle due stagioni in rossonero 28 reti segnate in campionato oltre quelle in Coppa Cers, dove rimane indelebile il ricordo del golden gol segnato al Ginevra.

Il match si giocherà Mercoledì 8 Novembre alle 20.45 presso il Palaforte di Vittoria Apuana. Arbitri il Sig. Carmazzi (LU), il Sig. Rago (BA), ausiliario Sig. Minonne (LU).

Più informazioni su