laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Le giovani aquile conquistano un altro punto di bonus offensivo ma l’appuntamento con la vittoria è ancora rimandato

Più informazioni su

LA SPEZIA – Di fronte alla sua appassionata tifoseria (tantissimi i sostenitori delle aquile domenica al Pieroni nonostante le proibitive condizioni meteo) gli aquilotti sfoderano contro il Tortona, secondo in classifica, una prova maiuscola giocando un ottimo rugby . Purtroppo ancora una volta, ed è la terza dall’inizio del campionato, gli aquilotti devono accontentarsi del solo punto di bonus.

Rimandato quindi l’appuntamento con la vittoria per i ragazzi “terribili” di Paradiso e Sturlese che stanno crescendo di gara in gara sia sotto il profilo tecnico che tattico e soprattutto mentale acquisendo sempre di più personalità e consapevolezza nei propri mezzi. La forza di questa giovanissima squadra è il gruppo, forgiato dagli anni passati a giocare assieme nelle giovanili. L’entusiasmo e la voglia di emergere, la combattività ed un forte senso di appartenenza al Club sono il loro marchio di fabbrica. Questo giovanissimo Spezia può però contare anche sulla esperienza di alcuni “veterani” di grande spessore tecnico e morale quali il capitano Domenico Gaglione e Marco Sturlese capaci di infondere alla squadra la necessaria tranquillità ed al contempo la giusta carica agonistica. Anche questa domenica la squadra ha dovuto fare a meno di alcuni importanti giocatori, a disposizione in panchina, ma precauzionalmente non impiegati perché reduci da alcuni infortuni Giuseppe Nista, Davide Bianchini e Michal Kuen che saranno però presto disponibili ed il loro apporto sarà determinante per il prosieguo del campionato che osserverà quattro settimane di sosta per riprendere il 3 dicembre. Il Lions Tortona si è dimostrata squadra esperta e molto potente soprattutto con i primi otto uomini che hanno fatto la differenza sopratutto grazie all’ottima organizzazione sulle rimesse laterali dalle quali sono scaturite due delle quattro mete realizzate dagli ospiti. Eccellente la prova degli aquilotti in mischia ordinata che pur in difficoltà per la “pesantezza” del pack avversario è riuscita pur cedendo terreno, a garantirsi la conquista della palla in tutte le proprie introduzioni con il mediano Spinelli sempre pronto e reattivo ad aprire velocemente il gioco alla linea dei trequarti. Nel gioco aperto invece i giovani avanti aquilotti sono stati molto performanti nonostante la giovanissima età tutti “sugli scudi” a cominciare dai più anziani “si fa per dire” Basso ( classe 96) e Catano (classe 97) fino ai più giovani ( classi 1999 e 98) Pecci, Del Vecchio, Buttini, Mazzanti, Battezzati e Sanchez, quest’ultimo autore di una bella meta “di forza” al termine di una potente percussione di tutto il pacchetto di mischia. Un plauso particolare al vice capitano il tallonatore Germano Battezzati che e riuscito a garantire un’ottima conquista sul tallonaggio in mischia chiusa nonostante la potente pressione del pack piemontese e a Kevin Mazzanti che ha giocato nonostante un acciacco alla spalla destreggiandosi egregiamente come terza linea centro ruolo solitamente di Marco Sturlese nell’occasione impiegato come tre quarti centro. Bene anche il triangolo allargato costituito da Bongi, Mastropietro e Mele. Un ringraziamento particolare ai giovanissimi atleti del settore giovanile della “cantera” della Scuola Rugby Spezia e dei loro genitori venuti in massa a tifare per i loro beniamini della prima squadra incitandoli dal primo all’ultimo minuto del match. Il tabellino del primo tempo: Lions in vantaggio (0-7) con segnatura scaturita da una maul su rimessa laterale e sui cinque metri dalla linea di meta. Reazione degli aquilotti che segnano su punizione di Gaglione e successivamente accorciano ulteriormente le distante grazie ad uno spettacolare drop di Sturlese (6-7). Replicano gli ospiti con una meta trasformata (6-14), prima dello scadere del tempo una ulteriore punizione di Gaglione ed una meta di Delvi Sanchez (non trasformata) portano gli aquilotti in vantaggio (16-14).

Nella ripresa gli ospiti segnano due mete ( una non trasformata) e tornano a condurre (16-26). Lo Spezia però non è mai domo (come vuole l’inno del Club) e prima della fine del match trova la forza di reagire e lo fa con una meta capolavoro del suo metaman Viliami Fumera al settimo centro personale in campionato: Gaglione scavalca con un calcio perfetto la li linea montante dei tre quarti del Tortona, “scatto” di Fumera che recupera al volo l’ovale, si libera con un paio di finte degli avversari e segna la meta che chiude il match. Risultato finale Lions Tortona 26, Rugby Club Spezia 21.

Formazione Spezia: Del Vecchio, Battezzati (V.Cap.), Pecci, Catano, Basso, Sanchez (2t. Bertolino), Buttini, Mazzanti, Spinelli, Gaglione (Cap.), Sturlese, Fumera, Bongi, Mele, Mastropietro. Non entrati: Nista, Bianchini, Giacomelli, Kuen e Rabih.

Altri risultati: Novi – Cus P.O. 21-24, Le Tre Rose Casale – Cus Genova 26-72, RC Spezia – Lions Tortona 21-26, Monferrato – ProRecco 5-20.

Classifica: Cus Genova 24, Tortona 19, ProRecco 18, Monferrato 11, Novi e Cus P.O. 8, Le Tre Rose 0, RC Spezia -1.

Più informazioni su