laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Carispezia gioca con il cuore Giovinazzo sconfitto

Carispezia non perdona, Giovinazzo Ko. I rossoneri volevano fortemente questo successo. Impeccabili nel primo tempo chiuso sul 5 a 1 con poker di Sergio Festa. Nella ripresa i pugliesi tentano di riaprire la partita ma un ottimo Francesco De Rinaldis sbarra loro la strada. Nel prossimo turno i rossoneri di Francesco Dolce saranno impegnati nella proibitiva trasferta al “Palacastellotti” di Lodi ospiti dell’ Amatori. (nella foto Francesco De Rinaldis autore di un poker di reti).

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – INDECO AFP GIOVINAZZO 8 – 4  (5 – 1)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Bianchi), Rispogliati, De Rinaldis (4), Rubio, Deinite, Dolce , Festa (4), Borsi, Pauletta. Allenatore: Francesco Dolce.

INDECO AFP GIOVINAZZO: Belgiovine (Lanza), Bavaro, Balmaceda (3), Santeramo, Depalma, Antezza (1), Giudice. Allenatore Angelo Depalma.

Arbitri: Sig. Ferraro (VI) – Sig. Parolin (VI) ausiliario Sig. Raffaelli (LU).

“Non era facile vincere con il Giovinazzo, era una gara difficile e lo sapevamo. Sono contento per questi tre punti perché di consentono di continuare il nostro lavoro con serenità. Siamo ancora all’inizio e c’è ancora tanta strada da fare commenta il presidente Maurizio Corona a fine partita la vittoria è strameritata e ha evidenziato una squadra caratterialmente mai doma ed è questo quello che ci chiedono sempre i nostri tifosi. E voglio soffermarmi sui nostri tifosi – continua il Presidente – noi abbiamo bisogno del nostro pubblico, a Forte martedì erano in tantissimi, questa sera meno, c’era lo Spezia calcio in anticipo serale al Picco, si comincia a sentire il freddo dentro il vecchio mercato, però per noi il loro apporto è importantissimo e per il 2 Dicembre quando torneremo a giocare tra le mura amiche mi aspetto una bella risposta dalla città. Ma tornando alla squadra chiedo ai miei giocatori di archiviare al più presto l’euforia della vittoria di ieri sera e di rituffarsi sul lavoro in allenamento, tutti loro sanno che abbiamo prima di tutto una salvezza da conquistare al più presto e poi la cosa più importante una città da rappresentare a livello nazionale e internazionale. Ieri sera avevamo contro una buona squadra – continua il Presidente – vincere contro il Giovinazzo non era così scontato come alcuni volevano farci credere, la squadra di Angelo Depalma è una squadra attrezzata con uno straniero: il “bomber argentino” Balmaceda, ottimo finalizzatore, oltre a giocatori di navigata esperienza come Antezza e lo stesso Depalma, una squadra che aveva pareggiato a Monza e arrivava a Sarzana reduce da ottime prestazioni come contro il Breganze e contro il Forte dei Marmi. Ora dobbiamo migliorare ancora se vogliamo centrare al più presto l’obiettivo della permanenza in serie A1 – conclude Corona – per poi essere noi stessi ad alzare l’asticella dei traguardi. Ma per fare questo dobbiamo continuare a pensare che ogni partita sino all’ultima giornata sarà per noi una finale se vogliamo provare a sognare ancora.

LA PREMIATA ditta Festa-De Rinaldis confeziona otto reti (quattro ciascuno) e regala un prezioso successo ai rossoneri di Carispezia Sarzana. Aver battuto al “Polivalente’’ il Giovinazzo era l’obiettivo imprescindibile di questa settima giornata. Il punteggio di 8 a 4 non deve però trarre in inganno. I pugliesi, appena hanno potuto, non si sono lasciati sfuggire l’occasione per rientrare in partita. Ma veniamo alla gara l’allenatore-giocatore Angelo Depalma, che arriva al Centro Polivalente con l’organico privo di Sinisi, Marzella e Mastropasqua, schiera il suo starting-five titolare con lui stesso insieme a Luca Santeramo e alla coppia d’attacco Valerio Antezza e l’ argentino Balmaceda con Belgiovine alla difesa della porta e a disposizione Bavaro, Giudice e il secondo portiere Lanza. Dolce risponde con il solito quintetto base Corona, Rubio, De Rinaldis, Borsi, Festa. Partita da subito vibrante con i padroni di casa, che provano a spingere sull’acceleratore. Ma sono gli ospiti a passare in vantaggio al 5′, 41” Antezza  riceve palla da Bavaro, elude l’intervento di Corona e lo punisce da posizione defilata. Sarzana reagisce, ma anche Giovinazzo è pericolo in contropiede. All’11’, 32” pareggio rossonero, Festa scende sulla sinistra e lascia partire un diagonale che si insacca alle spalle di Belgiovine. Ancora Festa in rete al 15′, 33” che da distanza ravvicinata trova la deviazione volante sull’ assist di Rubio. Al 18′, 34” contropiede magistrale degli uomini di Dolce, con Festa che serve a De Rinaldis la pallina che il guerriero rossonero scaraventa in rete. Al 22′ 43” Festa  lascia partire un siluro da fuori area che batte Belgiovine per la rete del 4 a 1. Giovinazzo prova a scuotersi e colpisce un palo con Santeramo ma a 40 secondi dall’intervallo Festa servito magistralmente da Xavi Rubio trova la quinta rete e con il punteggio di 5 a 1 a favore dei rossoneri di Francesco Dolce le due squadre vanno al riposo. Nel secondo la formazione pugliese cambia stategia di gioco schierandosi a zona. Passano pochi minuti e un fallo di Festa su Santeramo viene sanzionato con il cartellino blu e tiro di prima, si incarica della battuta Antezza ma Corona para e poi resiste ai due minuti di inferiorità numerica. Passato il pericolo dell’uomo in meno i rossoneri vanno in rete al 32’,24” con De Rinaldis servito da Dolce. Partita chiusa? Niente a fatto. Nel giro di cinque minuti è tornato lo spauracchio visto contro il Thiene (da 4 a 0 e 4 pari). L’indomito Balmaceda, con le sue tre realizzazioni, riapre le speranze pugliesi. Al 34’,04” Balmaceda elude la difesa rossonera si accentra e batte Corona, il bomber argentino si ripete subito dopo con un’altra bella rete realizzata con carattere e determinazione. Carispezia, in questo frangente, bada esclusivamente a controllare il gioco. Bavaro guadagna un cartellino blu per fallo su Borsi e nella punizione di prima Belgiovine si supera su Rubio. Poi, un fallo di Borsi al 40’,08” viene punito con il blù mostratogli da Ferraro. Punizione di prima ed uomo in meno. Corona para la trasformazione di Balmaceda, ma l’attaccante è lesto a riprendere la respinta del portiere e a ribadire in rete realizzando la sua tripletta personale. Sul Vecchio Mercato cala il gelo, ma al 46′,07” De Rinaldis spegne le velleità degli ospiti : confusione in area e De Rinaldis trova la deviazione vincente. A dieci secondi dalla sirena è ancora De Rinaldis a battere Belgiovine per l’8-4 finale. Nel prossimo turno i rossoneri di Francesco Dolce saranno impegnati nella proibitiva trasferta al “Palacastellotti” di Lodi ospiti dell’ Amatori Campione d’Italia.