laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Giampedrone: “A seguito nostra sollecitazione sbloccati dal Ministero dell’Ambiente i finanziamenti per elaborare i progetti esecutivi di tre interventi di mitigazione rischio idraulico a S. Margherita, Busalla e Albenga”

Più informazioni su

GENOVA – Sono stati sbloccati questa mattina dal Ministero dell’Ambiente 868.000 euro per finanziare la realizzazione dei progetti esecutivi e rendere così cantierabili tre interventi di mitigazione del rischio idraulico nei Comuni di Santa Margherita, Busalla e Albenga. Lo ha comunicato l’assessore regionale all’Ambiente e alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone, dopo l’incontro al Ministero.

E’ stato il direttore generale del Ministero, Gaia Checcucci a firmare il decreto che assegna le risorse al Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, in qualità di commissario di Governo per la mitigazione del rischio. A questo punto sarà Regione Liguria a gestirle per l’assegnazione dei progetti esecutivi.

Santa Margherita Ligure – Canale scolmatore dei torrenti S. Siro e Magistrato nel Comune di S. Margherita Ligure. Un’opera imponente il cui importo per la realizzazione è di 33 milioni di euro e il cui finanziamento è già previsto nella parte programmatica del piano stralcio per le aree metropolitane approvato nel 2015 che ha già portato in Liguria 275 milioni di euro per gli interventi di messa in sicurezza del Bisagno e dei suoi affluenti.

Busalla – Sistemazione idraulica del rio Migliarese, il cui importo per la realizzazione ammonta a 3,4 milioni

Albenga – Lavori di messa in sicurezza idraulica del rio Fasceo e del rio Carendetta che comporta una spesa prevista di 3 milioni di euro.

“Tutto si è mosso dopo la nostra sollecitazione – ha spiegato l’assessore regionale Giacomo Giampedrone – Grazie ad un’interlocuzione costante con il Ministero, siamo riusciti a sbloccare i finanziamenti, a questo punto non appena le risorse saranno rese disponibili, attraverso la struttura commissariale presieduta dal Presidente Toti, ci attiveremo per affidare gli incarichi. Le opere su cui investire le risorse per la progettazione esecutiva sono state individuate nei territori di S. Margherita, Busalla ed Albenga e sono quelle per cui i nostri tecnici hanno segnalato un elevato livello di pericolosità, tenendo conto anche dei territori interessati e che saranno in grado di far fare un salto di qualità nella difficile lotta al dissesto in Liguria”.

Più informazioni su