laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Padova plaude all’opera sul lavoro dei Mitilanti

Più informazioni su

LA SPEZIA – Lo scorso sabato 11 Novembre i Mitilanti hanno esportato il loro spettacolo “Poeta non è un lavoro” fino in Veneto. Invitati dal circolo padovano “Nadir”, il collettivo di poeti performativi spezzini dalla maglia a righe ha messo in scena uno show che prendeva le mosse da quello presentato a fine settembre durante la festa della CGIL in piazza Mentana.

“Quell’evento spezzino ci ha fatto ragionare sulla tematica del lavoro in tutte le sue sfaccettature in maniera più profonda” spiegano dal Quartier Generale dei Mitilanti “abbiamo la fortuna di avere voci ed esperienze molto diverse, e questo arricchisce l’esperienza per chi fruisce lo spettacolo: ognuno, dal cameriere al manager, può riconoscersi nelle aberrazioni che vogliamo sottolineare nei nostri testi”.
Lo spettacolo è andato in scena con le semplici voci nude dei protagonisti, che a Padova erano Andrea Bonomi, Andrea Fabiani, Filippo Lubrano e Francesco Terzago, senza il supporto dell’accompagnamento musicale di Manuel Picciolo, in arte Mappo, che da tempo collabora abitudinariamente con il gruppo di poeti spezzini.
Entusiasta Serena Maule del Circolo Nadir, che ha voluto fortemente questo spettacolo in terra veneta “è stato uno spettacolo intenso, divertente e riflessivo. Il pubblico non ha applaudito per tutta la durata della performance, quasi temesse di interrompere quella magia sospesa, fino a liberarsi nel lungo applauso finale. La proposta dei Mitilanti è davvero convincente”.
Il tour del collettivo – ora impegnato anche sul fronte della Palestra di Scrittura, il mercoledì dalle 18,30 alle 20 all’Origami – non finisce qui, e toccherà nuove tappe nel 2018.

Più informazioni su