laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Divertente mostra di caricature di Lutero “Lutero fuori dal mito”

LA SPEZIA – “Se Dio non capisse gli scherzi non vorrei andare in cielo” questa frase di Lutero potrebbe essere il motto dell’originale, divertente mostra di caricature di Lutero “Lutero fuori dal mito” che fino al 22 novembre è esposta presso la Mediateca Regionale Ligure in via Firenze 37. Matthias Ose, noto cartoonist della città gemellata di Bayreuth, espone per la terza volta alla Spezia: le esposizioni precedenti erano dedicate a Richard Wagner, questa volta l’ispirazione viene dal 500° anniversario della Riforma protestante, che si celebra quest’anno.

A dimostrazione che le caricature sono cosa seria, al visitatore non sfugge la cura con cui l’autore si è documentato sull’argomento e ha messo in evidenza non solo le varie tappe della vita del personaggio, da Eisleben a Wittenberg alla fortezza della Wartburg ma anche i suoi lati oscuri (l’antisemitismo, l’ostilità verso i ribelli durante la guerra dei contadini). Il proposito di Ose è liberare Lutero dall’agiografia ottocentesca che ne fece una sorta di “santo”, per altro improponibile per la fede protestante, e ricordare le strumentalizzazione che la sua opera ha subito durante il nazismo e per versi opposti all’epoca della DDR.

L’autore ha corredato le opere con note esplicative che ne forniscono la chiave di lettura. Risultano così godibili le immagini che mostrano il riformatore che affigge la 96esima tesi in cui se la prende con Halloween – il 31 ottobre coincide con la festa della Riforma, giorno dell’affissione delle 95 tesi alla porta della cattedrale di Wittenberg – o la cella della Wartburg che vide Lutero, impegnato nella traduzione della Bibbia, scagliare contro il diavolo un calamaio e dove ora la donna delle pulizie di fronte alla macchia d’inchiostro sul muro si chiede: “E’ mito o si può eliminare?”.

La mostra è organizzata da Comune della Spezia- Assessorato alla Cultura e ai Gemellaggi, Associazione Culturale Italo-Tedesca, Goethe-Institut e le Chiese Evangelica Metodista, Evangelica Battista e Cristiana Avventista del Settimo Giorno.

La mostra è aperta alla Mediateca fino al 22 novembre con orario: lunedì, venerdì ore 9.00 -13,30; sabato ore 9.00- 12.00; martedì, mercoledì, giovedì ore 14,30- 18,30 (per classi scolastiche è necessaria la prenotazione tel.0187 745630). Ingresso libero.