laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Comune di Arcola, Sala Consiliare intitolata a Sandro Pertini

Più informazioni su

L'atto è anche un omaggio all'indimenticato ex-assessore Arnaldo Bernabò

ARCOLA – Se ne discuteva da moltissimi anni, ad Arcola, sull'opportunità di intitolare alla memoria dell'indimenticato Presidente della Repubblica Sandro Pertini un luogo pubblico. Nel tempo era stata individuata una piazza, al Termo, ma poi non se ne era più fatto nulla a causa di vincoli che l'area aveva; più recentemente, in occasione delle ultime elezioni politiche, si parlò di intitolare all'amato statista la piazza dove si tiene il mercato del mercoledì ma anche questa volta il proposito restò solo sulla carta. In diversi osservarono, tra l'altro, che quella zona di fatto è un parcheggio e che al partigiano-presidente doveva essere intitolato un luogo ben più nobile.

A dare gambe e corpo al diffuso sentimento di stima per Pertini è così arrivata, nel giugno scorso, all'attenzione del Consiglio Comunale la proposta del Consigliere Massimiliano Notarangelo. Il supporter dei centristi di Bruno Tabacci, dopo un confronto in commissione municipale con gli esponenti di tutti i gruppi politici, aveva inizialmente proposto di dedicare al "presidente più amato dagli italiani" la sala polivalente di Piazza 2 Giugno "perchè punto di riferimento per i cittadini di ogni età", poi ieri, anche sulla base di un colloquio avuto con il Sindaco Livio Giorgi (Pd), è riuscito a trovare l'intesa sul luogo più istituzionale di tutto il Comune, ovvero la sala consiliare e a portare così a compimento l'operazione, seguita con riconosciuto impegno dal giovane consigliere, che ha incassato il voto positivo unanime di tutti i presenti (erano assenti i consiglieri ex-PdL).

"Ci tengo a precisare – spiega, molto contento, Massimiliano Notarangelo – che, anche rifacendomi allo spirito che ha animato la straordinaria figura umana e politica di Sandro Pertini, ho chiesto alla Giunta di evitare quelle spese che in occasioni come questa talvolta si compiono per acquistare sculture o addobbi che evidenziano la persona che si vuole onorare. Una semplice targa è più che sufficiente. Siamo in tempi di vacche magre e ogni centesimo disponibile è bene che si spenda sul territorio. Onorare la memoria di Pertini era comunque un dovere, perchè l'impegno era stato preso da anni". Notarangelo fa sapere di aver dedicato questa iniziativa anche allo scomparso ex-assessore municipale Arnaldo Bernabò, grande ammiratore di Pertini.

"Ricordo – racconta Notarangelo – le parole di Arnaldo sul presidente e l'orgoglio con il quale mostrava agli amici una fotografia che lo ritraeva assieme allo statista e che ancora oggi è esposta nel suo negozio di fotografo, che lui sapeva animare anche come "salotto" di discussione civile e politica, punto di riferimento per tanti arcolani di tante generazioni". 

Più informazioni su