laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Quindici minuti finali di “ordinaria follia” e il Sarzana cade a Lodi

Più informazioni su

La squadra di Alessandro Cupisti perde a Lodi contro un Amatori Lodi  che la raggiunge in classifica e rilancia le sue ambizioni play-off. Una partita che ha visto le due squadre studiarsi nella prima frazione, con le difese a prevalere sugli attacchi. Poi dopo la rete del vantaggio di Platero i rossoneri giocano quindici minuti di “ordinaria follia” e chiudono la partita con il passivo di sei reti a due. (Nella foto Leonardo Squeo autore delle due reti Sarzanesi a Lodi)

AMATORI LODI – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 6 – 2  (0 – 0)

AMATORI LODI: Dal Monte Mauro (Lanthaler), Curti, De Rinaldis (1),  Dal Monte Filippo, Illuzzi (3), Platero (2), Brusa, Bernabè, Luppi. Allenatore: Aldo Belli.

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Garofalo), Rossi, Squeo (2), Pistelli, Sterpini, Dolce , De Rinaldis , Perroni, Borsi. Allenatore: Alessandro Cupisti.

Arbitri: Sig. Molli (LU) Sig. Bonuccelli (LU) ausiliario Sig. Uggeri (LO)

“E’ solamente colpa mia, lasciate stare i ragazzi commenta il tecnico Alessandro Cupisti a fine partita facendo scudo alla sua squadra – peccato per il risultato finale che non rappresenta lo specchio della partita. A poco più di un quarto d’ora dal termine eravamo zero a zero, poi il black-out, ma questo lo analizzerò con i miei ragazzi in settimana. Complimenti comunque ad Aldo Belli – conclude il mister rossonero – per come ha plasmato la squadra, con Iluzzi che è il motore della squadra e Platero  junior che è veramente un ottimo giocatore. Molto deluso invece il Presidente Maurizio Corona il mister è sempre troppo generoso a prendersi le colpe, lo ammiro perché difende sempre i suoi ragazzi qualsiasi cosa succeda, ma se questo Sarzana ha oggi 11 punti in classifica il merito è in gran parte il suo.   La squadra mi deve far capire – dice il Presidente – come è possibile spegnere la luce in quel modo facendosi travolgere dagli avversari.  Però  – conclude Corona – guardiamo anche il bicchiere mezzo pieno , pur giocando male siamo rimasti in parità sino a quindici minuti dal termine,  perciò ora dobbiamo trovare la forza di dimenticare questa serata senza entrare in polemica e sabato prossimo si presenta subito l'occasione per riscattarci al Vecchio Mercato contro il Correggio.”

Buona cornice di pubblico  al Palacastellotti  di Lodi e clima propositivo sulle tribune  per una squadra che, nonostante il ridimensionamento estivo sta entrando nei cuori del pubblico lodigiano, con una classifica che vedeva alla vigilia di questa sfida la squadra di Aldo Belli a tre punti proprio dai rossoneri guidati da Alessandro Cupisti. Ma veniamo alla cronaca il mister rossonero si affida al suo quintetto base collaudato con  Corona a difesa della porta ,  Sterpini, Squeo, Borsi, Dolce. Il Lodi risponde con Mauro Dal Monte tra i pali, Illuzzi, Platero, Filippo Dal Monte e De Rinaldis.  Una gara che non si sblocca per 33 minuti con le due squadre  che si studiano nella prima frazione di gioco, con le difese a prevalere sugli attacchi; resta un tiro di prima fallito dal Sarzana con Borsi con un successivo power play nei quali i rossoneri non hanno impensierito i padroni di casa, poi Lodi che costruisce qualcosa in più ma che non riesce ad andare oltre lo zero a zero. Ottimi  Corona e Dal Monte e primo tempo che finisce sul risultato di parità. La ripresa si apre ancora con le due squadre  che si studiano con il Lodi che ha una leggera superiorità territoriale ma che non porta a nilla di concreto sino al 33’,24” quando l’argentino Platero ha il merito di sbloccare la gara con una fucilata  dal limite dell’area che lascia di sasso Corona e poi dopo 28 scondi Domenico Iluzzi, capitano e motore dell’Amatori Lodi, si inventa una rete di rara bellezza con un alza e schiaccia, forse viziato da palla alta, che, deviato da un difensore Sarzanese, beffa Corona. Sarzana che reagisce e al 35’,12” Squeo raccoglie uno splendido assist di Pistelli e batte Dal Monte, una rete vanificata da un fallo che costa il cartellino blu all’attaccante molfettese che al 35’,23” commette un fallo veniale su Iluzzi alla sponda che gli arbitri puniscono con il cartellino blu e il tiro di prima che lo stesso Iluzzi trasforma battendo Corona reduce da dieci tiri di prima parati consecutivamente. Sarzana vacilla e Lodi trova la rete del 4 a 2 al 37’,45” quando Platero si beve tutta la difesa rossonera e porge un assist a Iluzzi a porta vuota per la rete del 4 a 1. Ancora l’ ex Squeo prova a riportare il Carispezia in partita al 43’,02” tagliando la difesa lodigiana e lasciando partire un missile che si insacca alla sinistra di Dal Monte. Sarzana che prova a tornare in partita e Dal Monte, ottima la sua prova, che si oppone a due conclusioni prima di Dolce e poi di Squeo. Ma nel momento di maggior pressione della squadra rossonera Platero al 43’,20” con un’azione devastante salta tutta la difesa sarzanese e mette la sfera alle spalle di Corona. E mentre cominciano a passare i titoli di coda della gara trova gloria anche l’ ex Francesco De Rinaldis che con un azione personale al 45’ 13” batte l’estremo rossonero lasciandosi poi andare ad un’esultanza liberatoria. Per la cronaca a pochi secondi dal termine l’Amatori potrebbe trovare la settima rete con Filippo Dal Monte che non realizza il tiro di prima concesso per il decimo fallo di squadra Sarzanese. La sirena finale  sancisce la vittoria dell’ Amatori Lodi con la quale  raggiunge  all’ ottavo posto in classifica generale proprio il  Sarzana.

Prossimo appuntamento per i rossoneri sabato prossimo7 Dicembre alle ore 20,45 al Centro Polivalente a Sarzana contro il Correggio.

Più informazioni su