laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Incontriamo gli strumenti

Più informazioni su

SARZANA – Ancora un’iniziativa curata dall’Accademia Bianchi e appena conclusasi. Gli incontri, rivolti agli alunni della Scuola Primaria capoluogo classi 3^-4^-5^ (tempo pieno e modulo), sono stati organizzati da Stefania Nardi e Giovanna Rossi. 

Alla presentazione degli strumenti, alcuni tra gli insegnanti della stessa Accademia:
Arpa – Valentina Pierulivo, Chitarra – Luca Bertone, Voce – Cristina Alioto,
Flauto – Giuditta Gasparini, Sax – Mauro Avanzini, Fisarmonica – Franca Pampaloni,
Tastiera – Giovanna Rossi, Violino – Indira Seijas, Violoncello – Claudia Poz
L’iniziativa ha riscosso un grande successo e la partecipazione è stata attiva ed entusiasta.
“Incontriamo gli strumenti”, poterli toccare, avvicinarsi al suono con immediatezza, ascoltare, sono questi i primi passi sulla via della musica e anche i successivi. 

“Incontriamo gli strumenti”, non una semplice lezione, più di una semplice lezione.
La presentazione delle potenzialità sonore, l’esplorazione, brevi cenni di storia, il coinvolgimento attivo dei partecipanti, formula vincente che riesce sempre a coinvolgere e affascinare.
E così conoscere uno strumento dal vivo, non sempre possibile, diventa reale. E soprattutto non incontrarlo, ma lasciarsi incontrare, anche questo si rivela essere un punto focale nella successiva probabile scelta di un percorso musicale, spesso intrapreso per seguire l’amico o talvolta voluto dai genitori.
E soprattutto poter conoscere anche strumenti meno di “moda”, ma non meno interessanti rendono l’iniziativa ancora più valida dal punto di vista culturale e non solo.

Musica è come leggere un libro, ognuno di noi ha i propri gusti, le proprie propensioni.
“Incontriamo gli strumenti” non è di certo un’iniziativa che pretende di verificare le inclinazioni di un ragazzo, ma semplicemente offrire il piacere di scoprire che la musica è fatta anche di suoni inconsueti, mai ascoltati che improvvisamente entrano, per magia, nel profondo e così semplicemente ci si scopre incuriositi e impazienti di scendere in campo.

Un ringraziamento particolare alla dirigente Dott.ssa Clementina Petillo per la promozione dell’evento e alle insegnanti che hanno aderito alla proposta.

Più informazioni su