laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Da un’idea del grande Maestro violinista Yehudi Menuhin il Progetto MUS-E

Più informazioni su

LA SPEZIA – Il Progetto MUS-E nasce da un’idea del grande Maestro violinista Yehudi Menuhin che ebbe l’intuizione di valorizzare la spontanea creatività dei bambini come strumento di superamento e integrazione delle diversità etniche, culturali e sociali. Infatti, attraverso l’arte, i bambini imparano a comunicare con un linguaggio universale in cui le differenze diventano ricchezze.
Il progetto è proposto, per il primo triennio, alle scuole dell’infanzia e alle primarie pubbliche con elevata presenza di bambini immigrati o dalla difficile situazione socio-familiare. Inoltre, è rivolto anche ai bambini diversamente abili in quanto, permette loro di esprimere le proprie qualità, troppo spesso sottovalutate.

Le discipline artistiche praticate nelle classi in cui opera, sono la musica, il canto, il teatro, il movimento nelle sue forme più diverse, le arti figurative e il mimo. La finalità che MUS-E si propone non è l'apprendimento di specifiche tecniche artistiche, ma la condivisione del codice di comunicazione delle singole arti e la scoperta delle più diverse modalità espressive. La nostra esperienza ci ha permesso di verificare che il progetto MUS-E ha aiutato i bambini di diverse provenienze socio-culturali a integrarsi maggiormente, ma ha anche prodotto effetti positivi nei rapporti tra alunni, insegnanti e artisti e tra le famiglie e la comunità scolastica.

Nel 2010 si è costituita l'Associazione Mus-e La Spezia Onlus per diffondere le attività del progetto anche nel nostro territorio. I soci fondatori sono: il Presidente Enzo Papi e i consiglieri Giorgia Bucchioni, Andrea Corradino, Umberto Costamagna, Luciano Ghirlanda e Aldo Sammartano. Numerosi anche i soci ordinari, sostenitori, e frequente è anche il caso di una famiglia o un’azienda che adottano una classe, con contributi che coprono i costi per l’intero triennio.

Mus-E La Spezia è sostenuto interamente da contributi di privati.
Nel 2012 e nel 2013 il Mus-E La Spezia ha affiancato la normale attività didattica con i propri laboratori in 8 classi delle scuole spezzine.
Per il 2014 ha programmato di portare la sua attività, in 12 classi coinvolgendo, in tal modo, oltre 240 bambini.

Le scuole elementari interessate sono: II Giugno, Nello Olivieri di Rebocco, Via Napoli, Melara, Via Bologna, Piazza Verdi.

Negli anni scorsi sono state organizzate, nelle classi Mus-e, numerosissime lezioni aperte, con la partecipazione dei genitori dei bambini, insegnanti e i dirigenti scolastici. Inoltre, negli ultimi due anni, abbiamo “licenziato” le terze classi, al termine del loro percorso triennale, organizzando, al Centro Allende e alla Dialma Ruggiero, lezioni aperte e performance, con la presenza di centinaia di spettatori, sempre molto colpiti dal livello delle cose fatte dai nostri inconsueti piccoli artisti.

Più informazioni su