laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

2° Congresso Federazione della Spezia di Sinistra Ecologia Libertà

Più informazioni su

Eletta la nuova Assemblea Federale e Andrea Ornati Coordinatore Provinciale

LA SPEZIA – Si è svolto ieri, sabato 7 dicembre, presso la sala Avis del Favaro, il 2° Congresso della Federazione spezzina di Sinistra Ecologia Libertà, alla presenza del Coordinatore regionale, Angelo Chiaramonte, e di Tino Magni, membro del Coordinamento nazionale.

Nella mattinata, oltre alla relazione introduttiva del Coordinatore uscente Giulio Cavatorti, numerosi interventi del mondo politico ed associativo spezzino, tra i quali il Sindaco Federici, hanno animato il dibattito.
Alla ripresa dei lavori, si è focalizzata l’attenzione su SEL, sull’analisi dei documenti congressuali, licenziati all’unanimità dagli iscritti.

Analoga unanimità si è registrata per l’elezione della nuova Assemblea Federale spezzina, la quale risulta così composta. La Spezia: ARBASETTI Franco, AZZOLINI Lorenzo, BISO Mara,BONAMINO Fulvio, CARBONETTI Battistino, CERETTI Emiliano, GABBIANI Vimal, GIGLIA Gabriella, LAVAGGI Federica, MALPEZZI Gabriella, NATALE Clara, PAGANO Giorgio, PARISI Ivana, PARODI Alice, RAULE Susanna,SPECIALE Alessandra; Lerici: SECCO Chiara, TOS Federica,ORNATI Andrea; Portovenere: CALCAGNINI Salvatore; Sarzana: RISSICINI Claudio; Luni: SALVINI Antonella; Riviera:DE BENEDETTO Nicola, DENEVI Diego; Val di Magra:CIRIELLO Diana, PEROTTI Domenico, POZZI Franco.

Successivamente, la stessa Assemblea, ha proceduto alla elezione del Coordinatore Provinciale, individuando il ventottenne Andrea Ornati.

“Ringrazio tutti gli iscritti che hanno partecipato al 2° Congresso di Federazione e tutti i membri della nuova Assemblea Federale – afferma Andrea Ornati.
Abbiamo il dovere di voltare pagina: aprirci all’esterno nell’elaborazione di una credibile proposta politica; agire,all’interno delle amministrazioni nelle quali siamo rappresentati, in maniera autonoma e sempre coerente con i programmi che ci hanno permesso di entrare all’interno delle alleanza e proseguire con tale coerenza anche nelle realtà che, a breve, dovranno andare al voto; non cadere in comportamenti autoreferenziali,degni della vecchia politica, chiusi e poco disposti ad innescare reali forme di cambiamento nel rapporto con i cittadini e porre, sempre, quale nostro obiettivo l’interesse delle collettività, a partire dai più deboli, e mai gli interessi di una minoranza.
I Circoli territoriali ed i Forum tematici – prosegue il neo Coordinatore – dovranno essere il centro del partito. Per noi l’elaborazione politica con l’aiuto di iscritti e non iscritti, il radicamento nei territori e la coerenza dei comportamenti all’interno delle Istituzioni sono elementi imprescindibili”.

Più informazioni su