laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il ciclone Carispezia spazza via il Correggio

Più informazioni su

Davide Borsi poker, Francesco Dolce tris, doppietta per Squeo e Sterpini, prima rete stagionale per Pistelli e ancora in gol l’azzurrino Andrea Perroni. Cupisti supera il suo record  perché mai i rossoneri avevano segnato tredici reti in serie A1. Carispezia Hockey Sarzana che in classifica si assesta all’ottavo posto e con cinquantotto reti segnate è il secondo attacco della serie A1. Mister Cupisti dichiara “essere il secondo attacco di tutta la serie A1 è un motivo di soddisfazione, questo è il mio hockey, paghiamo qualcosa in fase difensiva ma credo che i nostri tifosi siano soddisfatti dello spettacolo che offriamo.” (nella foto Matteo Pistelli autore della sua prima rete stagionale)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – CORREGGIO HOCKEY  13 – 4  (3 – 2)
CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Garofalo), Perroni (1), Squeo (2), Pistelli (1), Sterpini (2), Sturla, Dolce (3) , Fioravanti, Borsi (4). Allenatore Alessandro Cupisti.
CORREGGIO HOCKEY: Pellacani (Scaltriti), De Pietri (2), Sala, Benatti, Gallo, Luppi (1), Bonucchi (1), Sologni, Pozzi. Allenatore Paolo Ragazzi.
Arbitri: Sig. Andrisani (MT) – Sig. Galoppi (GR) ausiliario Sig. Minonne (LU)

“Oggi possiamo dire di aver raggiunto la salvezzasi lascia andare il Presidente Maurizio Corona a fine gara che poi fa i complimenti al Correggio per l’ottimo primo tempo giocato, ribadendo che la prima parte di gara ha rispecchiato quanto di buono aveva detto sulla squadra emiliana alla vigilia e tesse elogi al giovanissimo portiere Simone Scaltriti entrato nel finale di gara al posto del portiere titolare Marco Pellacani. “ Quattordici punti una sola retrocessione, possiamo dire che il primo traguardo stagionale lo abbiamo raggiunto. Ora il nostro sogno è quello di arrivare alla final-eight di Coppa Italia a Giovinazzo – continua il Presidente rossonero –  e credo che per raggiungere questo traguardo ci servano ancora tre o quattro punti, se saremo bravi a conquistarli potremmo toglierci la prima grande soddisfazione di questa annata. Poi – conclude Corona – dobbiamo andare avanti alla giornata e come dico sempre ai miei ragazzi basso profilo e al pezzo, il gruppo è fantastico e tutti loro sognano di regalare ancora qualche impresa alla città”.

Ma veniamo alla gara: Paolo Ragazzi  deve fare a meno all’ultimo momento del giovane  De Tommaso, coinvolto in un incidente stradale alla vigilia dell’incontro fortunatamente nulla di grave per lui , schiera il suo starting-five titolare, capitanato dal “bomber”  Samuele De Pietri insieme a  Bonucchi, Bennati e Gallo con Pellacani alla difesa della porta, con a disposizione Luppi, Sologni, Sala, Pozzi e il secondo portiere il giovanissimo Scaltriti. Cupisti risponde con Corona tra i pali, Sterpini, Squeo, Borsi e Dolce. Per la cronaca  il Correggio mette  subito in salita la partita per la squadra rossonera quando dopo 2’,25” trova la rete del vantaggio con Samuele De Pietri che da fondo pista  mette la pallina in area che colpisce il pattino di Sterpini e insacca alle spalle di Corona. La squadra rossonera rischia di capitolare ancora ma la traversa e un miracolo di Corona evitano la seconda rete agli emiliani. Passato lo smarrimento iniziale la squadra di casa inizia a prendere con decisione in mano le redini della gara, prima sono i pali a fermare gli attaccanti liguri ma al 5’,27” i rossoneri trovano la rete del pareggio con Francesco Dolce  che sfrutta un delizioso assist di Borsi. Al 9’,09” il Carispezia raddoppia: è Leonardo Squeo che lascia partire un tiro dalla sinistra appena passato il centro pista che sorprende il portiere emiliano. Gloria per Matteo Pistelli all’ 11’,36” il quale supera De Pietri con una giravolta e da dentro l’area fredda Pellacani trovando la sua prima rete stagionale. Mister Paolo Ragazzi cerca di tenere sulla corda la sua squadra e il Correggio ha il miglior momento di tutta la partita, sfruttando anche l’uscita contemporanea di Borsi e Squeo e al 22’,47” Bonucchi  accorcia le distanze con una gran botta dalla distanza che sorprende Corona. Ancora qualche brivido per i sarzanesi negli ultimi minuti della gara prima che il suono della sirena mandi le squadre  negli spogliatoi per l’intervallo con il Carispezia in vantaggio con il punteggio di 3 a 2.  Nel secondo tempo il ciclone rossonero  travolge gli emiliani a salire in cattedra è Davide Borsi  che nei primi dieci minuti  trova una tripletta personale  al 28’,23”, quando riceve palla da Simone Fioravanti e lascia partire un missile che si insacca alla sinistra di Pellacani, poi al 34’,33” quando dopo un’azione personale batte con forza il portiere emiliano e al 35’,44” si ripete con una conclusione da posizione centrale che non lascia scampo all’estremo reggiano portando il risultato sul 6 a 1 e chiudendo di fatto la partita. Al 37’,54” eurogol di Luppi per la squadra del presidente Vezzali, l’attaccante emiliano lascia partire un bolide che si insacca alla sinistra di Corona. Al 38’,43” capitan Luca Sterpini trova la rete del 7 a 2 con un gran tiro dal limite dell’area emiliana. Il Correggio cambia il portiere esce Marco Pellacani e fa il suo esordio in Serie A1 Simone Scaltriti, classe 1998, prodotto del vivaio correggese. Al 42’,10” il giovanissimo portiere emiliano subisce la rete di Francesco Dolce che sfrutta al meglio un bellissimo assist di Borsi. Non passano neppure trenta secondi che Luca Sterpini si incunea nella difesa biancorossa e trova il gol del 9 a 2. La squadra di Paolo Ragazzi firma la resa e il Carispezia trova ancora tre reti in rapida successione al 44’,51” è Francesco Dolce poi al 48’,37” Leonardo Squeo sfrutta un magistrale assist di Borsi; si ripete l’azione trenta secondi dopo con gli attori invertiti l’assist man è Leonardo Squeo per il gol di  Davide Borsi che porta il punteggio sul 12 a 3. Il pubblico presente aspetta il suono della  sirena ma l’ultimo minuto regala ancora due reti al 49’,06” il Correggio usufruisce di un tiro di rigore concesso dall’arbitro Galoppi che Samuele De Pietri  mette alle spalle di Corona, siglando così la ventesima rete personale stagionale, poi a 4 secondi dalla fine l’azzurrino Andrea Perroni mette il proprio sigillo sulla gara sfruttando l’assist di un Borsi “galattico” per la rete che fissa il punteggio finle sul 13 a 4 a favore dell formazione di Alessandro Cupisti. Suono della sirena e pubblico del Centro Polivalente tutto in piedi a decretare il giusto tributo alla squadra che batteva il record sarzanese di gol fatti in una partita di Campionato di Serie A1. Partita, quella contro il Correggio,  che entra negli annali  e Carispezia che avanza in classifica e sogna la final-eight di Coppa Italia.  

Prossimo incontro Martedì 17 Dicembre al Palabarsacchi di Viareggio contro l’ AS Viareggio. 

Più informazioni su