laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Formazione medica post laurea. Fondi dal Governo per i contratti di Formazione specialistica per i giovani medici

Più informazioni su

GENOVA – E’ passato all’unanimità in Consiglio regionale questa mattina l’Ordine del Giorno promosso da Valter Ferrando(Pd), e Matteo Rosso (Pdl), rispettivamente presidente e vicepresidente della Commissione sanità della Regione, a sostegno dei giovani medici. Il documento impegna il Consiglio a sollecitare il Governo affinchè provveda con urgenza al reperimento ed allo stanziamento delle risorse necessarie per incrementare il capitolo di spesa relativo ai contratti di formazione medica specialistica: il finanziamento permetterà di bandire  6 mila nuovi contratti di formazione specialistica per l’anno accademico 2013/2014 e, parallelamente all’aumento del numero dei laureati in medicina e chirurgia, un numero crescente di contratti per gli anni accademici successivi.

“Siamo soddisfatti per la sensibilità e l’attenzione dimostrata da tutti i colleghi del Consiglio regionale e dalla Giunta rispetto a questo delicatissimo ed importante tema – dichiarano Ferrando e Rosso- .L’auspicio, visto che abbiamo sollecitato anche i colleghi delle altre regioni, è che arrivi un messaggio forte al Governo centrale affinchè provveda all’implementazione  degli stanziamenti per i contratti di specializzazioni medica per l’anno accademico 2013/2014, visto che i fondi per ora messi a disposizione sono sufficienti a garantire circa 2 mila nuovi contratti a fronte di circa 7 mila e 500 laureati in medicina che, l’anno prossimo, concorreranno ad accedere alla formazione medica post-laurea”.

“Con il documento chiediamo alla Regione Liguria di promuovere un azione di sensibilizzazione del Governo affinchè nella Legge di Stabilità, attualmente in discussione alla Camera dei Deputati, che oggi dispone il finanziamento di 400 milioni di euro in dieci anni in favore dei policlinici universitari gestiti direttamente da università non statali, vengano spostate parte di queste risorse destinandole al finanziamento dei contratti di formazione specialistica per l’anno accademico 2013/2014 della”, concludono Rosso e Ferrando.

Più informazioni su