laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il “Sentiero” Liguria da sogno a realtà

Più informazioni su

Regione Liguria incontra gli operatori turistici

GENOVA – Giovedì 12 dicembre Regione Liguria attraverso il Labter del Comune della Spezia e il CEA Parco di Montemarcello-Magra organizza un doppio appuntamento per incontrare gli operatori turistici nell’ambito del progetto “Sentiero Liguria”, l’itinerario pedonale che vuole collegare la costa dell’intera riviera Ligure. Il primo è previsto alle ore 10, presso il Comune di Monterosso, e alle ore 15.00 presso la Sala Consiliare del Comune di Lerici, con lo stesso obiettivo: verificare l'interesse ad aderire al Club di Prodotto che si va costituendo intorno al progetto stesso.

Il progetto “Sentiero Liguria” è finanziato dal Dipartimenti ambiente e turismo della Regione Liguria e vede il Labter del Comune della Spezia in qualità di capofila provinciale in collaborazione con il CEA Parco di Montemarcello-Magra. L’itinerario turistico-escursionistico costiero ha grande valore da un punto di vista turistico in quanto rappresenta, viste le peculiarità e la varietà dei territori attraversati, uno dei percorsi “più belli e complessi del Mediterraneo”, con due costanti: il clima mite e temperato, da ottobre a maggio, e vista mare garantita. Alle meraviglie del paesaggio, con i caratteristici ambienti terrazzati e le falesie costiere, e della natura, si associano quelle storico-architettoniche con antichi e pittoreschi borghi costieri e centri d’arte.

Altro valore aggiunto del percorso, che ha ottenuto anche l’approvazione e il finanziamento statale e che supera i 400 km, da Ventimiglia a Bocca di Magra, è il fatto che tutte le tappe sono facilmente raggiungibili data la vicinanza con la rete ferroviaria e di avere un diffuso sistema ricettivo.

Scopo dell’incontro del 12 è quello di attivare un percorso che porti alla realizzazione di un “club di prodotto” tra operatori turistici che renda concreta e riconoscibile una proposta che si sviluppa nell’ottica di diversificare l’offerta turistica e aumentare le presenze anche in periodi dell’anno usualmente meno utilizzati.
L’incontro  è aperto a tutti gli interessati

Più informazioni su