laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Un TUFFO nella biodiversità: Territorio – Uomini – Fauna – Flora – Oggi

Più informazioni su

Presentato in Provincia il progetto finanziato da ARPAL – CREA e Regione Liguria

LA SPEZIA – Il Centro di Educazione Ambientale della Provincia della Spezia ha organizzato questa mattina nella Sala Consiliare un incontro con le scuole superiori del territorio per la presentazione del progetto finanziato da ARPAL – CREA e Regione Liguria dal titolo: “Un TUFFO nella biodiversità: Territorio – Uomini – Fauna – Flora- Oggi”. L’obiettivo è quello di partire dal territorio della Provincia della Spezia dove è presente il lupo per riscoprire il valore della  biodiversità. Nell’ambito di questo progetto il CEAP della Spezia ha realizzato un opuscolo divulgativo ed  un gioco a quiz sulla biodiversità animale presente nel territorio della Provincia della Spezia, dal titolo: “Il Gioco del Lupo”.

“La Provincia della Spezia – ha spiegato in apertura Marino Fiasella, Commissario Straordinario della Provincia della Spezia – è referente della valorizzazione di 14 SIC sul nostro territorio. I SIC sono siti di importanza comunitaria, caratterizzati da un alto contenuto di biodiversità. In questi luoghi è possibile osservare e comprendere la meraviglia della natura ed il valore della biodiversità. Recentemente mi sono interessato del tema della malattia del castagno che ha rappresentato per il nostro territorio un problema gravissimo e ha messo in difficoltà un pezzo di economia locale legata alla filiera della castagna. Il cinipide, insetto proveniente dalla Cina,  ha infatti attaccato i nostri castagneti causandone il rinsecchimento. La risposta al problema, dopo molti studi, è venuta dalla natura stessa. Si è infatti trovato un insetto antagonista in grado di contrastare la presenza del cinipide. E’ questo un esempio che faccio per sottolineare il valore della biodiversità e l’importanza di conoscere profondamente la natura, in grado, attraverso la sua straordinaria complessità, di trovare da se le risposte per proteggersi.”

Più informazioni su