laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Con “l’Accademia del mare” La Spezia diventa il centro dell’alta formazione nelle professioni marittime

Più informazioni su

LA SPEZIA – Presentati questa mattina (mercoledì 18 dicembre, presso l’Aula Revere – Complesso Scolastico 2 giugno) alla presenza del Presidente del Distretto Ligure delle Tecnologie Marine Lorenzo Forcieri, del Prefetto Giuseppe Forlani, del Comandante in Capo del Dipartimento Militare Marittimo dell’Alto Tirreno Andrea Toscano, del sindaco della Spezia Massimo Federici, del Presidente della Fondazione Promostudi della Spezia Dino Nascetti, di Cristina Battaglia in rappresentanza dell’Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Liguria due importanti progetti che fanno della Spezia, il centro nazionale e internazionale dell’alta formazione  nelle professioni marittime. Questa “Accademia del Mare”, il polo universitario marittimo della Spezia, “una grande operazione storica per questo territorio” come l’ha definita il sindaco Massimo Federici, vede tra gli artefici il Distretto Ligure delle Tecnologie Marine (ancora una volta strategico per il raccordo fra il sistema produttivo e il mondo della ricerca e della formazione in Liguria), il  Ministero della Difesa, Ministero dell’Università e della Ricerca, la Regione Liguria, il  Comune della Spezia, l’Agenzia del Demanio, l’Università degli Studi di Genova e la Fondazione Promostudi La Spezia.

La sede dell’Accademia sarà l’ospedale militare spezzino che diventerà una sorta di moderno campus per le professioni di alta specializzazione nell’ambito del mare, volano per la ricerca e l’innovazione nell’ambito marittimo e, quindi, punto di riferimento a livello nazionale e internazionale. Che il settore marittimo sia foriero di molte opportunità lo hanno  ricordato in molti, a cominciare dal Comandante in Capo del Dipartimento Militare Marittimo dell’Alto Tirreno Andrea Toscano (“l’ospedale militare come sede universitaria sarà un primo esempio concreto di formazione comune tra mondo militare e civile”), a Lorenzo Forcieri a Dino Nascetti ma solo ora sta diventando “una grande realtà per la nostra città” grazie anche, ha sottolineato il Presidente Forcieri  “alla capacità di fare davvero sistema tra tutti gli attori in campo”. Dalla regione un chiaro e positivo segnale di interesse verso “questa fase nuova che apre a molte opportunità che sono nella nostra programmazione futura”.

Di estremo interesse anche la presentazione del Master Universitario di II livello in “System Engineering for Maritime Technologies – FORTEMARE” la cui 1a edizione sarà avviata a fine gennaio 2014 . Un altro tassello utile per ribadire il ruolo centrale che sta avendo La Spezia nell’alta specializzazione nel settore marittimo.
Il Master, attivato e coordinato dal Distretto Ligure delle Tecnologie Marine unitamente al dipartimento DITEN dell’Università di Genova ed è collegato ai progetti di ricerca MIUR 297, si rivolge a laureati magistrali o vecchio ordinamento nelle aree di Ingegneria Navale, Meccanica, Elettrica, Elettronica, Informatica, delle Telecomunicazioni e discipline analoghe e ai  dipendenti delle stesse aziende associate.
Il master è articolato in due edizioni: la prima si terrà da fine gennaio 2014 ad aprile 2015 la seconda da novembre 2014 a febbraio 2016, per una durata di 16 mesi l’una.

Il progetto prevede complessivamente 18 discenti per edizione, la metà dei posti sono riservati a dipendenti di aziende del DLTM. La selezione presumibilmente dal 13 al 15 gennaio 2014.
Il Distretto Ligure delle Tecnologie Marine erogherà un contributo pari all’importo di un assegno di ricerca a titolo di borsa di studio a tutti i partecipanti al Master. Le domande di ammissione dovranno essere  inviate accedendo alla procedura online, al sito   www.perform.unige.it  entro e non oltre l’8 gennaio 2014, ore 12,00.
 

Più informazioni su