laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Crociere, Spezia diventa scalo strategico di MSC. Attesi 415mila croceristi nel 2014

Più informazioni su

di Marco Ursano

LA SPEZIA – “La vita andrebbe misurata in momenti, non in minuti” è lo slogan della campagna pubblicitaria della MSC Crociere, la compagnia croceristica di origine partenopea che, in pochi anni, si è affermata come top player del mercato turistico internazionale. Momenti che dal prossimo aprile toccheranno anche alla nostra città: La Spezia diverrà scalo fondamentale del nuovo itinerario nel Mediterraneo della MSC Lirica, un ciclo di crociere che partiranno dal Golfo dei Poeti verso Marsiglia, Tunisi, La Valletta, Trapani, Civitavecchia e ritorno a Spezia. Per i viaggi tra il 31 maggio e il 13 settembre la sosta a Tunisi sarà sostituita con Palma di Mallorca. L’elegante e moderna nave, in grado di ospitare a bordo circa 2.200 passeggeri e con più 730 membri di equipaggio, eseguirà complessivamente 30 scali con una movimentazione stimata di oltre 70 mila passeggeri, di cui 40.000 imbarcheranno e sbarcheranno alla Spezia.

E’ un altro colpo messo a segno dal Presidente dell’Autorità Portuale spezzina Lorenzo Forcieri, vera risposta ai venti di guerra che arrivano da Genova dal collega Luigi Merlo (le propagandate sinergie dei “ligurian ports” non riescono proprio a decollare, pardon, salpare) e dal ricorso al Tar, notizia delle ultime ore, da parte della società Porto 2000 di Livorno. Tensioni iniziate questa primavera con il varo in grande stile, ed in tempi record, alla Spezia del business delle crociere che ha già prodotto risultati notevoli (in quattro mesi, da aprile a luglio, oltre 141 mila passeggeri in transito, con un incremento del 337% rispetto al 2012) e con stime per il 2014 ancora più lusinghiere, circa 155 scali per circa 415mila passeggeri attesi. Labronici e genovesi contestano all’AP spezzina l’accordo con la Marina per gli scali all’interno dell’Arsenale, un’accusa nemmeno tanto velata di concorrenza sleale, e presunte irregolarità per la messa a norma del terminal spezzino. In un momento di crisi del settore, tanto nervosismo sembrerebbe più causato da difficoltà nel rilanciare l’offerta dei propri scali e dal fastidio per lo spirito d’iniziativa di Forcieri. Vedremo come si evolverà la querelle.

La nuova offerta “spezzina” di MSC Crociere è stata presentata questa mattina nella sala conferenze del Terminal di Largo Fiorillo da Leonardo Massa, Country Manager Mercato Italia di MSC Crociere, dal Sindaco della Spezia Massimo Federici e dallo stesso Lorenzo Forcieri. “La Spezia entra a far parte dei nostri itinerari crocieristici. Grazie alla sua posizione strategica, potremo offrire ai nostri viaggiatori una ricchissima offerta di escursioni verso alcuni dei luoghi più suggestivi d’Italia, una destinazione attrattiva per clienti italiani e stranieri”- ha affermato Massa- “Siamo convinti che i nostri crocieristi resteranno entusiasti di questa scelta. Sono certo anche che la partnership con questa città continuerà nel tempo e spero che in futuro riusciremo a rafforzare ulteriormente la nostra presenza”.

Del resto, l’offerta della MSC Lirica è davvero allettante per chi ama quel tipo di vacanza: 795 cabine, un teatro, un casinò, 4 ristoranti, 8 bar, 2 piscine, 2 vasche idromassaggio, una discoteca, aree dedicate ai bambini e ai teenager. E poi minigolf, lo shuffleboard, il percorso jogging, la palestra, il solarium. Fiore all’occhiello della nave è la MSC Aurea SPA, dotata di talassoterapia, bagno turco, sauna, massaggi, salone di bellezza e parrucchiere.

Soddisfatto per l’accordo il sindaco Federici: “Il nostro è un golfo bellissimo, che permette approdi in sicurezza e un territorio strategico. Il crocerismo, asset importante, è destinato a svilupparsi ulteriormente, dobbiamo cogliere tutte le opportunità e le ricadute, è uno dei temi del cambiamento sul quale stiamo lavorando.”

“Storie come quella di MSC sono esempi che ci devono far riflettere e ci danno la spinta per ripartire- ha sottolineato Forcieri- con loro abbiamo già un rapporto consolidato per le merci e ci auguriamo che lo diventi anche per le crociere.” E il Presidente dell’autority spezzina ha dimostrato un aplomb anglosassone nel commentare i rapporti con Livorno e Genova. “Noi contribuiamo a far crescere il traffico crocieristico in Liguria, confermando la nostra come regione principe per questa attività. Dispiace solo vedere che mentre il mondo della portualità fa battaglie comuni, c'è chi prova ad attaccarsi ai cavilli. Noi abbiamo risposto alle richieste forti del mercato per fare l'interesse del territorio.”

Appuntamento al 19 aprile 2014, quindi, data del viaggio inaugurale. A livello logistico le modalità d’imbarco saranno sempre le stesse, attraverso il terminal di Largo Fiorillo, con in più la novità che MSC Crociere metterà a disposizione dei bus dal Nord Italia, Triveneto e Piemonte.

Marco Ursano

Scarica il profilo della MSC Crociere Company

Più informazioni su