laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Camera di Commercio, giornata della trasparenza e progetti del 2014 nell’incontro di fine anno

Più informazioni su

LA SPEZIA – Alla presenza delle autorità, dei rappresentanti del mondo economico spezzino e degli organi di informazione si è svolto questa mattina il tradizionale incontro di fine anno della Camera di Commercio della Spezia. L’incontro è stata l’occasione per presentare i progetti del 2014 e la Giornata della trasparenza.  

Progetti 2014
Nei giorni scorsi la Camera di Commercio ha approvato il bilancio previsionale che vede stanziati più di 1 milione e 300 mila euro per interventi di promozione del territorio. Nello specifico i fondi saranno destinati a una serie di progetti di sviluppo di seguito sintetizzati:

Innovazione e trasferimento tecnologico
Progetto Diffusione Reti Tecnologiche (per sostenere gli investimenti in innovazione tecnologiche nel settore informatico)
Progetto Qualificazione delle imprese del settore della nautica attraverso lo sviluppo sostenibile
Organizzazione Seafuture 2014
Progetto Fabrica Europa (per il rilancio delle imprese della Val di Vara attraverso l’innovazione nei percorsi di sviluppo sostenibile)
Sportello Innovazione
Sportello Dinamo (per il sostegno alle imprese nell’utilizzo di forme di energia sostenibile)

Accesso al credito
Sostegno alle imprese attraverso lo stanziamento di fondi di controgaranzia

Creazione di impresa
Progetto Servizi Integrati per la nuova imprenditorialità (è volto al sostegno di neoimprenditori e potenziali nuovi imprenditori, basato su formazione e azioni di accompagnamento nella delicata fase del lancio di un’impresa)
Progetto Starter (sostegno, economico e formativo alle nuove imprese)
Sportello Nuova Impresa

Tutela della qualità delle produzioni
Attività della Struttura di controllo (Tutela e qualità della produzione agroalimentare)
Progetto "Dieta Mediterranea: sapori e territorio verso Expò 2015" (promozione della Dieta Mediterranea)

Supporto alla commercializzazione dei prodotti/servizi e sostegno al tessuto commerciale locale
Realizzazione del parcheggio di Piazza Europa

Organizzazione fiere (Campionaria, Barchemercato, Agroalimentare, Liguria da Bere, Domus, ecc)

Promozione del Turismo
Progetto Sportelli Turismo – sviluppo del Marchio Ospitalità Italiana e valorizzazione dei beni culturali (rete Mirabilia)
Iniziative in vista di Expò 2015 (promozione del territorio, pacchetti turistici)
I love you La Spezia (promozione del territorio anche in concomitanza di eventi sportivi legato allo Spezia Calcio)

L’azione della Camera si svilupperà anche attraverso il sistema delle Aziende speciali (La Spezia Eps e Azienda Fiere) e delle partecipate, in primis delle società controllate (Europa Park, Azienda Agricola Dimostrativa, Centro Fieristico) ma anche attraverso il sostegno di quelle in cui la Camera non ha una posizione dominante ma che hanno un rilievo strategico e in cui la Camera crede fortemente insieme agli altri attori dello sviluppo locale, quali Promostudi, DLTM, Sistema Turistico Golfo dei Poeti, Val di Magra e Val di Vara. La somma destinata alla promozione è rilevante soprattutto nel contesto in cui oggi la Camera si trova ad operare che vede le entrate sempre più assottigliarsi in relazione alla crisi economica: gli interventi, infatti, peseranno sulle entrate nella misura quasi del 50%. Molto pesante è anche la pressione che viene dal Governo centrale a cui l’ente deve versare oltre 140.000 euro derivanti dal contenimento dei costi di funzionamento. In termini di personale l’ente oggi conta 40 persone full time e i costi di personale sono andati negli ultimi anni scendendo in maniera significativa sia in relazione al blocco del turn over che alla ricerca di forme più efficienti di organizzazione del lavoro.

Giornata della trasparenza
Le normative impongono molta attenzione ai temi della Trasparenza (nel 2013 è uscito il “Decreto 33” che ha razionalizzato tutta la materia) e dell’Anticorruzione (rispetto alla quale la Camera si è già adeguata approvando il cosiddetto Piano Anticorruzione con le necessarie azioni per la prevenzione). L’impegno della Camera di Commercio è che questi non siano meri adempimenti burocratici ma siano un’occasione per far conoscere il lavoro svolto e per aumentare il grado di trasparenza e di condivisione con gli interlocutori. Trasparenza significa anche e soprattutto sito istituzionale, che deve essere continuamente alimentato con i dati sull’attività dell’ente e che rappresenta non più il biglietto da visita ma la radiografia dell’ente (si possono trovare dati sull’organizzazione, informazioni sui servizi con modulistica e guide, dati sulle partecipate, contributi concessi, provvedimenti assunti, ecc). Trasparenza vuol dire inoltre dare risposte al cittadino che si chiede cosa fa l’amministrazione con le risorse di cui dispone e quali servizi gli vengono restituiti in cambio. Per questo è fondamentale per l’ente conoscere cosa ne pensa la cittadinanza/l’utenza/le imprese circa la qualità dei servizi erogati: ogni anno la Camera commissiona un’indagine di customer satisfaction ad un soggetto specializzato per conoscere il livello di qualità percepita ma anche per capire in quali aree gli utenti vorrebbero un maggior impegno da parte della struttura.

Più informazioni su