laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Contro Desio come contro Domodossola, Per Provare A Chiudere l’anno Nel Modo Migliore

Più informazioni su

La Tarros dovrà essere quella che è stata capace di convincere, e vincere, due settimane fa. 

LA SPEZIA – La grinta, la determinazione, l'intensità dovranno essere le stesse mostrate quindici giorni fa contro il Domodossola. Sarà fondamentale per cercare di arrivare anche allo stesso risultato finale, o almeno per tenere in bilico il match e provarci sino alla sirena. Lo Spezia Basket Club Tarros deve ripartire da queste qualità, che ha dato prova di possedere e di sapere mettere sul parquet, ma anche dalla voglia di rivalsa e dalla capacità di non mollare mai che hanno caratterizzato l'ultimo quarto del match contro il Follo. Per il terzo impegno spezzino consecutivo, che li vede tornare al PalaSprint dopo la trasferta al PalaMariotti, e che li metterà di fronte al Desio, i bianconeri dovranno raccogliere tutte queste loro qualità ed esprimerle al meglio. Ad attenderli, infatti, è un match difficile, contro una squadra di alta classifica. Il Desio, attualmente 4°, a quota 14 punti, in coabitazione proprio con il Domodossola, è un team ben rodato, composto da una solida base di giocatori confermati dalla scorsa stagione alla quale si sono aggiunti molti ragazzi delle giovanili; l'unico vero e proprio acquisto è stato quello del play Edoardo Gallazzi. Tanti, pertanto, i giovani, che hanno aggiunto freschezza ed intensità all'esperienza ed alla tecnica dei veterani, per un mix che si sta dimostrando vincente.

In casa Tarros è stata una settimana molto intensa sul fronte allenamenti, una settimana vissuta con la ferma determinazione di ripartire dall'ultimo quarto del match contro il Follo, come conferma il coach Marco Mori: “Quella di sette giorni fa non è stata certo una delle nostre migliori partite, ma la reazione che abbiamo avuto nel quarto tempino mi è piaciuta; certo è stata tardiva, ma abbiamo dimostrato di non mollare mai. Quelle sono la grinta e l'intensità giuste: dobbiamo metterle sul parquet dalla palla a due alla sirena. Così possiamo giocarcela contro tutti”.

Appuntamento sabato 21 dicembre alle 18.30 al PalaSprint per la penultima partita del girone di andata, l'ultima dell'anno, e per provare, quindi, a chiudere il 2013 nel migliore dei modi.

Più informazioni su