laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Nel 2014 partità la raccolta rifiuti “Porta a porta”

Più informazioni su

ARCOLA – Il Consiglio Comunale di Arcola approva Le Linee Guida sulla raccolta differenziata e apre la strada alla svolta nel sistema di raccolta rifiuti del territorio arcolano. Nel 2014 partità infatti la nuova modalità di raccolta rifiuti “porta a porta”, che sarà estesa a tutte le località del Comune.

“Si tratta di un obiettivo ambizioso, perseguito con tenacia da questa Amministrazione per tutti i cinque anni di consigliatura – dichiara il Sindaco al termine del Consiglio – è il passo definitivo nel percorso orientato alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente, seguito dalla Giunta arcolana. Al fine di accompagnare con efficacia i cittadini verso questo nuovo servizio, l’Amministrazione ha predisposto una serie di sette incontri nelle maggiori frazioni del Comune, che partiranno subito dopo le festività natalizie e verrà attivato uno sportello dedicato per fornire ogni indicazione alla cittadinanza in fase di start up del servizio.” In proposito l’Assessore alla Gestione dei rifiuti – Emiliana Orlandi – sottolinea come l’obiettivo da raggiungere sia “ricavare risorse dai rifiuti” allontanando l’obiettivo del loro “incenerimento” tal quale,  in linea con le previsioni del Piano provinciale dei rifiuti e con le normative europee di riferimento. Il Direttore di Acam Ambiente – Ing. Marco Fanton – nel ringraziare l’Amministrazione comunale di Arcola a nome dell’Azienda, sottolinea l’importanza della condivisione del progetto “porta a porta” con la cittadinanza, attraverso una sinergica collaborazione, da attuarsi in primis con una capillare azione di comunicazione e informazione sul nuovo servizio, che evidenzia che “ rifiuti zero significa porre nel “ residuo” solo ciò che non trova spazio per le tipologie di rifiuti che si possono differenziare per il loro recupero”. L’Ing. Fanton ricorda inoltre che anche il rifiuto non differenziabile trova nella nostra Provincia una valorizzazione ai fini energetici presso l’impianto CDR di Saliceti. L’ Assessore all’ Ambiente – Roberto Colombo – sottolinea l’importanza del contributo del mondo delle imprese alla riduzione della produzione di rifiuti, soprattutto nella ricerca di tecnologie utili alla riduzione di imballaggi, quale predominante fonte di produzione di rifiuti nella nostra società.”

Più informazioni su