laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Racconti di solidarietà, responsabilità sociale, cittadinanza attiva

Più informazioni su

La grande festa che ha chiuso i progetti della Provincia della Spezia dedicati al volontariato e all’impegno civico

LA SPEZIA – Una grande e partecipatissima festa ha chiuso nel migliore dei modi i due progetti della Provincia della Spezia “Laboratori di cittadinanza attiva e partecipata” e “Anche tu per esempio”: erano davvero in tanti, fra studenti, professori, rappresentanti del volontariato, dei soggetti partner e della società civile, coloro che hanno voluto esser presenti all’evento “Racconti di solidarietà, responsabilità sociale, cittadinanza attiva”, che si e’ svolto a Spezia Expò venerdì 20 dicembre.

Sul palco, con la conduzione del funzionario della Provincia della Spezia Olivia Zocco, si sono alternati ospiti, staff e alcuni dei tanti dei ragazzi che hanno aderito al nutrito calendario di iniziative organizzate nell’ambito dei due progetti.
Una grandissima mobilitazione lunga un intero anno, che ha visto protagonisti i giovani dai 15 ai 29 anni del territorio provinciale, con numeri capaci di testimoniare tutto il loro entusiasmo: quasi 1400 alunni di 10 istituti secondari hanno preso parte ad “Anche tu, per esempio”, ai “Laboratori di cittadinanza attiva e partecipata” e si sono raccontati nei panni dei volontari alla Festa della Marineria. In 530 hanno aderito alle “leve” del volontariato (180 alla Festa della Marineria, 112 alla giornata di pulizia ambientale alla Palmaria e a Porto Venere, 190 alle giornate di mobilitazione, 48 tramite il servizio di matching fra domanda e offerta); sono state svolte 165 ore di formazione, per un totale di 668 studenti partecipanti e 55 “Belle Storie” sono state inviate e 50 pubblicate.

Ad aprire la carrellata di interventi, e’ stato il Commissario Straordinario della Provincia della Spezia Marino Fiasella, quindi e’ stata la volta dei rappresentanti dei partner di progetto di “Anche tu, per esempio”: Nicoletta Levi del Comune di Reggio Emilia, Emilio Pontani del Centro Servizio di volontariato della Spezia “Vivere insieme” ed Andrea Poluzzi del Centro Europe Direct Carrefour Emilia.

E’ stata, poi, la volta delle prime testimonianze, con le borsiste volontarie all’estero – quattro dalla Provincia della Spezia e due dal Comune di Reggio Emilia – e la responsabile della comunicazione del progetto Chiara Tenca ha presentato il libro “Belle Storie”, racconti di volontariato ed impegno a favore degli altri, destinato a diventare patrimonio della cittadinanza. In quest’ambito, sono state premiati il Liceo Scientifico “Pacinotti” e il Liceo Psicopedagogico “Mazzini” per la partecipazione all’iniziativa.

Per il progetto “Laboratori di cittadinanza attiva e partecipata”, finanziato dal ministero delle Politiche sociali – Div. III Volontariato, si sono raccontate le esperienze svolte: dalle assemblee d’istituto tematiche alle giornate di mobilitazione civica ai percorsi formativi nelle scuole. Tra i tanti temi affrontati nel progetto si è deciso di dare spazio ad un dibattito con gli studenti ed ospiti di eccezione sui temi delle pari opportunità e la legalità: hanno preso parte al dibattito alcuni studenti del Liceo Classico “Costa” rappresentanti del presidio spezzino di “Libera”, del Liceo Scientifico “Pacinotti”, del Liceo Psicopedagogico “Mazzini”, dell’Istituto “Einaudi-Chioto”, che hanno rivolto le loro domande, dubbi e preoccupazioni alla scrittrice Lorella Zanardo dell’Associazione “Nuovi occhi per la TV” e Francesca Rispoli di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”
Infine, il Presidente e l'Amministratore Unico dell'Associazione Il Golfo e la Cultura del Mare, Davide Santini e Giacomo Gianello, che insieme alla Provincia della Spezia hanno premiato le scuole partecipanti alle attività progettuali.
A chiudere, i sentiti ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso questa esperienza indimenticabile.

Più informazioni su