laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Destinazione dell’immobile confiscato alla criminalità

Più informazioni su

ARCOLA – Ai sensi della normativa vigente, gli immobili confiscati alla criminalità organizzata vengono trasferiti per finalità istituzionali o sociali al patrimonio del Comune, della Provincia o della Regione ove l'immobile è sito. La legge prevede che tali Enti possano amministrare direttamente il bene o assegnarlo in concessione a titolo gratuito a organizzazioni no profit  per la realizzazione di progetti con finalità sociali. L’Amministrazione comunale arcolana ha deliberato la manifestazione d’interesse per un complesso artigianale, rientrante nella normativa in questione ed ubicato in Via Pedemonte nella Piana di Arcola.

“La possibilità di tale acquisizione a titolo gratuito – sottolinea l’Assessore al Patrimonio Giuseppe Mori –  era stata comunicata al Comune da parte della Prefettura della Spezia, possibilità che abbiamo colto al volo deliberando la nostra disponibilità. Il complesso è composto da un fabbricato, manufatti, accessori e un piazzale destinato allo stoccaggio,  per una superficie complessiva di  circa 8000 metri quadrati (tra superfici coperte e piazzale). La proprietà – conclude Mori –  è disposta in piano ed interamente recintata con muro in cemento armato, all'interno dell'area sono ubicati diversi fabbricati consistenti in prevalenza,  da capannoni con struttura in ferro.”

Sulla questione interviene anche il Sindaco Livio Giorgi: “La. Giunta arcolana ha considerato che l'immobile oggetto di confisca possa rappresentare un opportunità importante di utilizzo da parte della dell'amministrazione comunale. Può essere infatti  assegnato in parte in concessione a titolo gratuito ad enti ed associazioni attive sul territorio comunale ed operanti a favore della comunità. L’atto in questione è già stato trasmesso agli Uffici della Prefettura della Spezia e all’Agenzia Nazionale per i Beni sequestrati alla Criminalità organizzata, per tutti gli adempimenti successivi.”

Più informazioni su