laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Boxe di Natale alla Virtus

Più informazioni su

Splendida riunione di pugilato domenica sera nella storica palestra del pugilato della SC VIRTUS, al Limone

LA SPEZIA – Dopo anni di forzata emigrazione presso altre strutture, lo S.C. VIRTUS ha potuto organizzare nuovamente nella palestra, che è anche la sede della società, una riunione di pugilato.
Questo soprattutto grazie allo Spezia Calcio, che ha accolto nella palestra (ora di sua proprietà) la Virtus, ed alla buona volontà dello staff virtussino, che superando difficoltà di ogni genere è riuscito a rimettere in funzione la palestra, ridare slancio alle attività societarie e quindi ripristinare una tradizione che rischiava di svanire nell’oblio.

Lo spettacolo offerto non ha deluso gli appassionati, offrendo boxe di ottimo livello (da segnalare il match di Capuano della Sestri Boxe Nicotra, I serie d’Italia, opposto a Leonzio Michele, del Fight Club di Rimini).
Fra gli incontri disputati importante è stato l’esordio di Christian Valdettaro (figlio del maestro Marco, anche lui nello staff tecnico Virtus e personaggio prestigioso e di assoluto rilievo nell’ambito di tutti gli sport del ring); il diciottenne virtussino, categoria Youth, ha affrontato il pari peso Klub Roman, della Gordini Boxe di Ravenna, già terza serie ed al suo quinto incontro; Christian ha iniziato il match con determinazione; tenendo il centro ring e mostrando ottima tecnica ha colpito più volte il suo avversario, mettendolo in seria difficoltà; Klub risaliva la china nella terza ripresa, approfittando di un calo dello spezzino, dovuto più che altro all’accumulo di tensione dovuto all’esordio casalingo. Alla fine è arrivato un giusto verdetto di parità.

Da rimarcare il felice ritorno a La Spezia di Armando Bellotti, ex pugile spezzino, cresciuto nella Virtus del maestro Rodinetti, 100 incontri da dilettante e un’ottima carriera professionistica, fermata da un incidente alla mano,   ora direttore tecnico del Fight Club di Rimini.
Bellotti, dopo una serie di contatti con il M° Valdettaro, è venuto appositamente da Rimini con i suoi pugili, insieme al maestro Gordini titolare della Gordini boxe di Ravenna, con altri pugili, sobbarcandosi quasi 800 km, fra andata e ritorno.
Alla Virtus è stato accolto con gioia, ed ha potuto riabbracciare tanti amici che non vedeva da tempo, gettando le basi per un rapporto che potrà svilupparsi proficuamente in futuro.

Durante la riunione sono stati premiati per l’impegno da sempre profuso, i tecnici della Virtus, Pietra, Rodinetti e Valdettaro, i pugili meritevoli e, alla fine, medaglia ricordo per tutti i partecipanti.
E’ da rilevare come l’attività della Virtus da un anno a questa parte sia in crescita esponenziale, e sembri aver intrapreso la giusta strada per riportare la storica società spezzina (anno di fondazione 1906) ai livelli nazionali che gli competono.

Più informazioni su