laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Internet. Italia terra di spam

Più informazioni su

Al quarto posto nel mondo per quantità di posta elettronica indesiderata pro capite

LA SPEZIA – Un quarto della posta elettronica indesiderata del mondo parte dagli Stati Uniti, che occupano il primo posto della classifica mondiale con ampio margine sulla Francia, Cina ed Italia. Sono questi i paesi leader nell'invio di spam nel mondo. Ma l'Italia si piazza ad un sorprendente quarto posto: responsabile del 5,2% dello spam a livello mondiale. Lo affermano i dati pubblicati dall'azienda di sicurezza informatica SophosLabs per il secondo trimestre 2014. La classifica per lo spam pro capite inviato vede invece al top la Bulgaria davanti alla Bielorussia. La "sporca dozzina" dello spam mondiale è ampiamente guidata dagli USA, con il 24,2% del totale, davanti a Francia (6,7%), Cina (6,25%) e Italia (5,2%). La Bulgaria conduce la classifica dello spam per persona con un volume pari a 2,1 volte quello inviato dagli USA, paese preso come base di calcolo. Lo spam sottolinea Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, non viene più inviato in massa dallo stesso server come accadeva fino a una decina di anni fa: oggi gli hacker si impadroniscono di computer scarsamente protetti in tutto il mondo e li controllano senza che i proprietari se ne accorgano, sfruttandoli per l’invio di messaggi indesiderati e link malevoli. Ognuno è dunque responsabile della sicurezza del proprio computer: se non si adottano le difese adeguate, non solo si subiscono questi attacchi, ma si contribuisce anche a diffondere il problema dello spam a livello globale.

Più informazioni su