laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Pagellone | Valentini “Man of the Match”, bene anche Chichizola e Mato Milos

Più informazioni su

Mato Milos, uno dei migliori a Pescara – Foto Patrizio Moretti

Chichizola – 7 – Attento e reattivo per tutta la gara, ottima la parata su Bjarnason nella fase più concitata della gara. E’ lo sfortunato protagonista dell’autorete, respingendo di pugno sul ginocchio del compagno Ceccarelli. Nell’occasione potrebbe far maglio, ma bisogna anche dire che l’episodio è veramente sfortunato. Scalognato.

Datkovic – 6,5 – Altra gara di sostanza e qualità, con pochi errori. Purtroppo si infortuna di nuovo alla coscia e deve essere sostituito dopo qualche minuto del secondo tempo. Eliminato.

Ceccarelli – 6,5 – Sfortunato protagonista dell’autorete, suo malgrado. Sin lì solito controllo della difesa, senza grossi affanni e tempismo. Spende un giallo per fermare una percussione di Politano, ma è necessario. Nel finale serve tutto il mestiere per limitare le incursioni avversarie e supportare la gioventù di Ceccaroni. Mestierante.

Valentini – 7,5 – Partita di grande sostanza in fase difensiva, con interventi precisi e tempestivi. Quando poi si porta in avanti diventa l’incubo della difesa abruzzese con un gol di testa e uno con “il corpo” a sfruttare l’errore in uscita di Aresti. D’ora in poi, guai a tacciarlo da iettatore. Un altro lottatore all’altezza della squadra di Bjelica.Decisivo.

Milos – 7 – Ha movimenti e velocità che ricordano un ex aquilotto ora in Serie A, Marietto Rui, gli auguriamo altrettanta fortuna a livello di carriera. E’ passato in un paio di partite da perfetto sconosciuto ad elemento perfettamente integrato nel progetto. Sarà pur merito della gestione del gruppo del mister, ma è tanto merito suo per essersi preparato nel modo giusto per diventare un protagonista. Partita di qualità e quantità, non c’è altro da dire. Ficcante.

Brezovec – 6,5 – Comincia bene, carico al punto giusto e preciso negli appoggi. Se il centrocampo folto gira bene è anche per merito suo. Ci prova anche sui calci da fermo diretti, ma è su quelli per i compagni che da il meglio, due assist per le due reti di Valentini. Cala un po’ alla distanza, ma era alla terza gara intera in una settimana. Assistman.

Juande – 6,5 – Per la seconda gara consecutiva lo braccano da vicino, è Melchiorri l’incaricato a mandarlo fuori giri. Un paio di palloni li perde, ma è comunque difficile togliergliela, inoltre riesce poi molto bene nel ruolo di frangiflutti davanti alla difesa. Magari cala un po’ nel finale anche lui, ma quanti palloni giocati e quanta sostanza.Diga.

Bakic – 6,5 – Con Brezovec e Juande compone un centrocampo di grande qualità tecnica e di palleggio, punto di forza della crescita generale della squadra. Per un’ora gioca da sette pieno, poi cala alla distanza e commette qualche errore di troppo, ma sta crescendo in fiducia e personalità. Talentuoso.

Migliore – 6,5 – Ancora uno dei più positivi, tanto da meritarsi un voto alto, peccato però che in una sola azione la combini talmente grossa da rischiare di compromettere il risultato. Prima tiene in gioco un paio di avversari in una posizione di campo dove non doveva essere, poi sbaglia il controllo ed offre un gentile regalo gol a Melchiorri, per fortuna la palla viene spedita alle stelle. Sbadato.

Schiattarella – 6,5 – Solita gara di Livorno come posizione e utilità per la squadra, solito assist gol questa volta non sfruttata a dovere da Giannetti. Come nella precedente trasferta spende anche molto e finisce per essere sostituito da Cisotti. Utile.

Giannetti – 6 – Lotta, corre e si vede che fa di tutto per ritrovare la forma migliore. In crescita rispetto alla gara con il Latina, avrebbe anche la palla giusta per sbloccarsi e chiudere la gara, ma l’angolazione della conclusione non è quella ideale ed il portiere ci arriva. I novanta minuti gli servono come il pane in questo momento ed arriverà anche il gol. In crescendo.

Ceccaroni – 6,5 – Primi minuti di forte emozione per l’esordio assoluto in maglia bianca a 18 anni, ma entra subito in partita e si mette a giocare al fianco di Ceccarelli come se ci giocasse da sempre. Fondamentale avere un giocatore sul quale contare visti gli infortuni e le squalifiche che spesso colpiscono la linea difensiva. Bravo!

Cisotti – s.v. – Stralcio di gara sfortunato il suo, vista l’espulsione ingiusta che l’arbitro Mariani gli commina dopo un quarto d’ora dal suo ingresso. E pensare che non era affatto entrato male in gara. Bastonato.

Ebagua – 6,5 – Il Giulio che disputa l’ultima parte di gara all’Adriatico sembra aver capito la lezione. Con il Crotone quasi certamente partirà titolare, in questo momento servono anche i suoi gol.

Mister Bjelica – 6,5 – Fa partire Schiattarella dietro a giannetti, confermando il centrocampo tecnico già schierato nelle precedenti gare. Il segnale è di quelli forti e fa capire come si stia andando verso una squadra “base” n ella quale inserire di volta in volta altri interpreti solo per necessità. Anche la difesa è delineata, anche se ieri mancava Piccolo e Valentini è stato decisivo. Ovvio che a lungo andare la mediana abbia accusato l’inevitabile stanchezza, a sparigliare il cambio nel mezzo però, ci si è messo l’infortunio di Datkovic. Preferisce Cisotti prima di Ebagua, ma l’idea di mettere velocità per sfruttare il contropiede non era affatto una brutta idea. La quadra sta continuando a dimostrare il carattere che lui pretende e che la sta caratterizzando. Quante squadre avrebbero battuto la punizione del ’93 con diversi uomini in area di rigore pur in inferiorità numerica? Pensiamoci…

Arbitro Mariani – 5 – Dopo due arbitraggi molto buoni, si torna a fare i conti con una direzione così così, caratterizzata dall’espulsione inventata di Cisotti che entra sul ginocchio dell’avversario, ma non certo volontariamente. Un giallo era più che sufficiente. C’è poi una spinta netta a Giannetti in piena area di rigore, ignorata. Bravo invece a non fischiare nulla per un tocco di braccio di Ceccaroni e per una leggera trattenuta del difensore a Pucino, avvenuta comunque fuori area.

Enrico Lazzeri – © Riproduzione Riservata
/www.speziacalcionews.it/

Più informazioni su