laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Cerimonia di commemorazione delle vittime di tutte le guerre

Più informazioni su

LERICI – Si è tenuta questa mattina a Lerici la cerimonia di commemorazione delle vittime di tutte le guerre, organizzata dal Comune di Lerici unitamente all'ANPI e alle altre Associazioni Combattentistiche e Partigiane.
La cerimonia ha avuto inizio davanti al Palazzo Comunale, dove il Vicesindaco Casanova ha deposto la corona di alloro al Monumento ai Caduti. Erano presenti anche l’Assessore alla Pubblica Istruzione Tartarini, alcuni rappresentanti delle forze armate e i bambini della quinta elementare Lerici accompagnati dall'insegnante e dal Preside Fabrizio Rozzi.


“Oggi – ha dichiarato il Vicesindaco Casanova –  celebriamo una data molto significativa per il nostro paese, che fonde due importanti momenti: la festa dell’ Unità Nazionale e la giornata dedicata alle Forze Armate. Due momenti che ci invitano ad una riflessione sul senso di appartenenza al nostra Paese. Oggi celebriamo le vittime di tutte le guerre, rendiamo omaggio agli uomini e alle donne che hanno perduto la propria vita per la Patria, per la libertà e per costruire un futuro di pace.
Un sacrificio estremo, che ha portato al definitivo conseguimento dell’Unità nazionale e di tutti i valori che ritroviamo nella nostra costituzione.
In questa giornata, dedicata alle forze armate,  un pensiero in particolare va a tutti coloro che si battono per la garantire la pace, la legalità e la difesa dei diritti umani. Penso anche ai militari che puntualmente si adoperano per fronteggiare le difficoltà, sia in Italia sia all’estero; penso alla loro opera nei momenti di grandi calamità naturali, ai terremoti, alle alluvioni e in generale ai momenti critici della vita di una comunità.
E’ importante la partecipazione delle nuove generazioni in giornate celebrative come questa; affinché  percepiscano l’importanza di essere parte attiva nell’ impegno civile,  sociale e politico per il nostro Paese, facendo propri i valori di legalità e di giustizia e trovino nel loro percorso di crescita, il vero senso dell’unità nazionale, in un’identità collettiva che cresce attraverso i valori della nostra costituzione”.

La cerimonia è proseguita con la deposizione della corona d'alloro al Monumento ai caduti presso i Giardini Pubblici alla Rotonda Vassallo, con la deposizione della corona in mare e la deposizione della corona in via Garibaldi a San Terenzo, presso il monumento ai caduti dello scoppio di Falconara.

Più informazioni su