laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Guardia Costiera: Nave “L. Dattilo” alla Spezia per lavori

Più informazioni su

LA SPEZIA – Dopo il suo primo anno di attività operativa, con all’attivo già numerose missioni e migliaia di persone salvate, è arrivata alla Spezia Nave “L. Dattilo” CP 940 della Guardia Costiera , per eseguire lavori di manutenzione programmata presso lo stabilimento Fincantieri della Spezia.
Consegnata il 25 settembre 2013 e assegnata al porto di Messina, Nave Dattilo è stata fin da subito destinata ad un’intensa attività operativa che l’ha vista impegnata in diverse operazioni di soccorso: come “avamposto” dell’organizzazione nazionale SAR (Search And Rescue) nel Tirreno centro-meridionale,  Ionio e Canale di Sicilia. Significativa anche l’attività di polizia marittima, che ha consentito, tra l’altro, di assicurare alla giustizia decine di “scafisti”.
Nei suoi dodici mesi di attività operativa, Nave Dattilo ha compiuto missioni per 2400 ore di navigazione, percorrendo oltre 18.600 miglia nautiche (circa 35.000 chilometri), nel corso delle quali ha soccorso alcune decine di unità navali (barconi, pescherecci e unità minori) e tratto in salvo circa 9.200 migranti.
 
L’arrivo di Nave Dattilo è stato accolto con grande interesse e riconoscenza dalla comunità spezzina, testimoniati dalle sincere manifestazioni di stima e gratitudine delle istituzioni locali.

Nei giorni scorsi, l’intensa attività operativa di Nave Dattilo è stata illustrata alle principali autorità locali, nel corso degli incontri che il Comandante del pattugliatore della Guardia Costiera C.F. Salvatore Scimone – accompagnato dal Comandante della Capitaneria di Porto della Spezia C.V. Enrico Castioni e dal Contrammiraglio Franco Persenda del Comando Generale delle Capitanerie di Porto – ha avuto con il Capo del Comando Marittimo Nord Ammiraglio Andrea Toscano, il Prefetto della Spezia dott. Giuseppe Forlani e il Sindaco della Spezia Massimo Federici.
Anche il Direttore Marittimo della Liguria Ammiraglio Vincenzo Melone ha espresso il proprio plauso all’equipaggio di Nave Dattilo, che ha voluto incontrare personalmente recandosi in visita a bordo della Nave.  
E’ stato unanime l’apprezzamento per l’attività svolta da Nave Dattilo e, più in generale, dalla Guardia Costiera italiana, di cui è stata sottolineata la grande professionalità, il tratto umanitario e la prossimità, che costituiscono oramai  consolidati e riconosciuti elementi distintivi dell’attività di donne e uomini delle Capitanerie di Porto nei sempre più numerosi e impegnativi fronti in cui operano quotidianamente.

Nave “L. DATTILO” CP 940
Costruita nello stabilimento Fincantieri di Castellammare di Stabia, è un’unità multiruolo di ultima generazione, dotata di un sistema propulsivo di concezione innovativa ad elevata resa e bassa emissione. Attrezzata coi più moderni equipaggiamenti e caratterizzata da una notevole flessibilità d’impiego, può agevolmente ed efficacemente operare nei più diversi scenari e attività operative: dalla ricerca e soccorso in mare alla polizia marittima, dall’antincendio alla tutela ambientale, dalla cooperazione aeronavale (con possibilità di appontaggio elicotteri) al trasporto logistico.
Dati tecnici – Dislocamento: 3600 tonnellate; Lunghezza: 94,50 metri; Equipaggio: 50 persone.
 

Più informazioni su