laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Frijia (FI): «Questa mattina Pronto Soccorso in tilt»

Più informazioni su

Maria Grazia Frijia, Forza Italia, presenta ennesima interrogazione urgente: “Ora basta si intervenga sui vertici Asl per risolvere la situazione che è veramente di emergenza. Così si mortificano pazienti ed operatori sanitari, medici, infermieri e personale in genere”. 

LA SPEZIA – “Questa mattina Pronto Soccorso in tilt, letti finiti e coda di ambulanze che aspettavano le barelle per ripartire. Non è più accettabile, non è più possibile. Oggi con l’allerta in corso il Pronto Soccorso, e non per colpe del personale che fa quello che può ed anzi di più, era intasato. 11 Autoambulanze in coda ad aspettare che i pazienti venissero sbarellati, ma che hanno atteso per ore visto la carenza di posti letto, materassi per terra  e brandine sistemate alla bene e meglio. Una vergogna per la nostra Sanità e una grave colpa di chi dirige questa nostra sanità”. Così dichiara il consigliere comunale di Forza Italia Maria Grazia Frijia che continua: “a questo punto interessa che ci si attivi immediatamente per dare al Pronto Soccorso spezzino strutture e mezzi indispensabili per poter operare non dico nel modo migliore, ma nel minimo della decorosità per i pazienti. Anziani in attesa per ore appoggiati nei corridoi….una situazione veramente non più accettabile. E’ infatti più che mai urgente  e necessario mettere mano alla struttura che è fatiscente e vecchia, manca il personale, manca tutto. Da testimonianze dirette la descrizione è stata di una situazione allucinante”.

“Alla luce quindi di quanto avvenuto questa mattina ho ripresentato un’altra interrogazione urgente al Sindaco perché deve intervenire. Oggi vi è la l’estrema necessità di fare qualcosa ed il Sindaco di fronte a queste grave criticità non si può e non si deve esimere dalle sue responsabilità. Intervenga sui vertici Asl della Spezia, perché i cittadini sono esasperati da quanto sta avvenendo. La prassi oggi è di sminuire le professionalità, penalizzare operatori e sanitari che in queste condizioni non possono e riescono ad operare perché impossibile, viste le condizioni. Ci siamo stancati, i cittadini si sono stancati dei discorsi inutili, delle promesse mai mantenute, delle bugie della sinistra che continua a nascondersi dietro la falsa speranza della realizzazione di un nuovo ospedale di cui ad oggi non ci sono nemmeno le fondamenta. Bisogna fare qualcosa, qualcosa di concreto perchè così non si può più continuare. Sono molto preoccupata anche in funzione del fatto che a breve il Direttore del Pronto Soccorso andrà in pensione e se già così la situazione è veramente critica, da gennaio non oso pensare cosa potrà accadere”, conclude Maria Grazia Frijia.

Più informazioni su