laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Alluvione, Rixi: “Il governo vari un sistema normativo ad hoc per le situazioni conseguenti a calamità naturali”

Più informazioni su

Il consigliere regionale e capogruppo della Lega Nord in Comune a Genova annuncia un’interrogazione parlamentare del deputato del Carroccio Guido Guidesi sulle sospensioni dei versamenti tributari per le imprese liguri, in particolari di Genova e provincia, colpite dalle recenti alluvioni. “A ogni calamità non si può essere sempre punto e a capo: necessarie esenzioni fiscali per i territori colpiti da gravi calamità naturali”

GENOVA – «Ringrazio il nostro deputato Guidesi per aver portato all’attenzione del governo le urgenti necessità delle nostre imprese, liguri e genovesi in particolare, messe in ginocchio dalle recenti alluvioni e che in questi ultimi giorni, nonostante le sospensive annunciate dal governo, si sono viste recapitare cartelle esattoriali con more per il versamento dell’Irpef, con la conseguenza di non avere un Durc in regola, documento indispensabile per accedere alle pratiche di rimborso danni. Dal momento che, purtroppo, dobbiamo constatare che queste situazioni di emergenza dovute alle calamità naturali in Liguria sono diventate una tragica costante, sarebbe opportuno che il governo mettesse a punto un sistema normativo ad hoc per le situazioni conseguenti a calamità naturali, che comprenda anche l’istituzione di zone franche nei territori colpiti da calamità. Non possiamo più ritrovarci punto e a capo a ogni alluvione. I nostri commercianti e i nostri artigiani, visto che non hanno nessuna certezza sul loro destino data la situazione drammatica in cui si trova il territorio, almeno abbiano la sicurezza che ai danni non si sommino anche altre beffe».

Così interviene Edoardo Rixi, consigliere regionale e capogruppo della Lega Nord in Comune a Genova, annunciando la presentazione di un’interrogazione parlamentare da parte del gruppo del Carroccio.
«Nonostante la sospensione dei tributi varata dal governo per alcune zone della Liguria colpite dall’alluvione dello scorso 9 ottobre – dice Rixi – non si è pensato di estenderla, come accaduto invece per il terremoto dell’Emilia Romagna nel 2012, anche agli adempimenti contributivi, creando false attese negli imprenditori già sconvolti dalle alluvioni e senza quindi le condizioni perché si ritrovino in seguito a pagare il dovuto con interessi e sanzioni. È notizia di questi giorni che Equitalia stia recapitando cartelle esattoriali per migliaia di euro a cittadini e imprese del nostro territorio colpiti dalle calamità naturali. Pensiamo sia necessario prevedere, non solo con provvedimenti improvvisati sull’onda delle calamità, ma con carattere di certezza, un quadro giuridico stabile di riferimento che comprenda tutte le agevolazioni riconosciute quando si verifica una calamità, prevedendo anche che, alla fine del periodo di sospensione, i pagamenti ormai accumulatisi possano essere automaticamente dilazionati senza oneri.
Visto che, come ha dichiarato espressamente oggi il capo della Protezione Civile Gabrielli, in Liguria siamo in balia delle “reazioni isteriche” del duo Burlando-Paita, il cui partito ha distrutto la nostra regione negli ultimi 30 anni, ci auguriamo che il governo metta una pezza ai disastri compiuti dal PD ligure e non faccia pagare ai soliti liguri, “mazziati e cornuti”, le gravi responsabilità dei propri rappresentanti locali».

Più informazioni su