laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Disposizioni per la raccolta di legna “morta” accumulata sui litorali del comune di Ameglia

Più informazioni su

AMEGLIA – "Questo intervento si è reso necessario a causa delle estreme condizioni in cui versano le nostre spiagge completamente invase da legname e detriti trasportati dalle ultime piene del Magra.
Purtroppo ogni anno siamo costretti a confrontarci con questo che è evidentemente un problema più grande di noi e contro il quale non possiamo essere lasciati soli a combattere. Con questi provvedimenti come l'ordinanza odierna o gli interventi straordinari di smaltimento messi in campo dalla regione Liguria lo scorso anno non risolveremo mai il problema alla fonte. Serve al più presto un tavolo tecnico interregionale che possa mettere in campo soluzioni adeguate e soprattutto che possa fare condividere le responsabilità di gestione del problema a tutti gli Enti interessati unitamente ad una legislazione nazionale rivista in materia di abbruciamenti e di possibilità di prelevievo direttamente a monte del materiale legnoso. Pensare che i comuni di Ameglia e Sarzana possano fronteggiare da soli e con mezzi che non abbiamo questo problema è un'ipotesi senza alcun senso."

Di seguito l'ordinanza firmata questa mattina che prevede la possibilità per i privati di raccolta legna nelle spiagge di Fiumaretta e Bocca di Magra.

Disposizioni per la raccolta di legna “morta” accumulata sui litorali del comune di Ameglia
 
IL SINDACO
 
Richiamato il D. Lgs. 267 del 18.08.2000, n. 267 che all’art. 54 comma 4 prevede che il Sindaco, in qualità di ufficiale di governo, adotti provvedimenti contingibili ed urgenti al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano la pubblica incolumità;
 
Richiamata la comunicazione di allerta 2 inoltrata dalla Prefettura della Spezia a partire dal giorno 10.11.14 relativamente al rischio idrogeologico;
 
Sentito il Responsabile dell’Area LL.PP. Difesa Suolo, che accerta, una notevole quantità di materiale legnoso sul litorale di Fiumaretta e Bocca di Magra a seguito delle recenti mareggiate che potrebbero essere causa  per incolumità delle persone che a vario titolo frequentano le spiagge;
 
Verificato, che l’affidamento di rimozione di detto legname ad una ditta  comporterebbe  tempi lunghi per l’adozione del relativi atti ed un costo non sostenibile da parte dell’Amministrazione e verificata l’impossibilità per l’Amministrazione di effettuare direttamente detta operazione per scarsità di personale e di adeguati mezzi di trasporto;
 
Constatato altresì che le procedure ordinarie di autorizzazione da parte degli Enti gestori del Demanio Marittimo, qualora fossero idonee in questa particolare fattispecie, comporterebbero un ulteriore aggravio dei procedimenti;
 
Considerato che il protrarsi di questa situazione di accumulo di materiali lignei  aggrava il pericolo per la pubblica incolumità  di tutti quei cittadini che, a  vario titolo, fruiscono di detta porzione di demanio marittimo e che si rende quindi necessario ripristinare lo stato dei luoghi preesistente la mareggiata;
 
Appurato che la giurisprudenza è costante nel ritenere che l’art. 54 del TUEL 267/2000 conferisca al sottoscritto tanto il potere di imporre obblighi quanto quello di autorizzare a compiere azioni di vario tipo volte a tutelare la pubblica incolumità (TAR Piemonte, I, 31 gennaio 2003, n. 170);
 
Ritenuto pertanto in questa particolare fattispecie di individuare nel privato cittadino il soggetto più idoneo, sia in ragione della tempestività sia sotto il profilo dell’economicità di questo intervento;
 
Per quanto sopra motivato
IL  SINDACO
 
AUTORIZZA
 
I CITTADINI INTERESSATI ALLA RIMOZIONE DEL MATERIALE LIGNEO ACCUMULATO SULLE SPIAGGE DI FIUMARETTA E BOCCA DI MAGRA ,
 
nel rispetto delle seguenti prescrizioni:
 
– la raccolta è limitata al materiale ligneo già divelto, accumulato sulla spiaggia (c.d. “legna morta”);
-la raccolta è finalizzata all’uso personale e non dovrà avere scopi di lucro;
– l’impiego eventuale di mezzi meccanici deve essere limitato esclusivamente alle operazioni dei trasporto del materiale legnoso fuori dall’area demaniale;
– la responsabilità  della raccolta e del trasporto del legnale resta a carico di chi effettua le operazioni tenendo indenne l’Amministrazione da eventuali richieste di risarcimento danni;
– che le aree interessate risultano presso le spiagge di Fiumaretta e Bocca di Magra;
– la raccolta della legna potrà avvenire dalle ore 7.00 alle ore 16.00 e il trasporto dovrà essere effettuato esclusivamente sulla viabilità esistente;
– gli interventi di raccolta saranno consentiti a far data dall’adozione del presente provvedimento sino al 28 febbraio 2015.
 
RENDE NOTO

–  Che glia atti del presente procedimento sono in visione preso l’ufficio del Responsabile dell’Area LL.PP. Difesa Suolo Ambiente del Comune di Ameglia, Via Cafaggio n. 15 (Tel. 0187.609271 fax 0187/609044).
 
La presente ordinanza viene inviata:
 
· alla Capitaneria di Porto della Spezia;
· alla Prefettura;
· al Comando di Polizia Municipale e al Settore Demanio Marittimo, incaricati, ciascuno per le proprie competenze, di controllare l’esecuzione del presente atto.
 
IL SINDACO
(Giacomo Raul Giampedrone)

Più informazioni su