laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Sindaco di Lerici scrive con autorevolezza e viso aperto ai suoi cittadini

Più informazioni su

Si apre una nuova stagione di governo e partecipazione della città.
Basta chiacchiere e divisioni. Abbiamo tanti progetti da portare a termine

LERICI – Dopo le dimissioni depositate dall' Assessore alla Cultura, Istruzione, Turismo Olga Tartarini alla quale va il mio più sincero ringraziamento per la dedizione, la passione e l'impegno nel lavoro svolto, sento la necessità di intervenire con fermezza per riportare chiarezza una volta per tutte, nell' analisi delle scelte fatte nei primi due anni e mezzo di mandato e degli importanti risultati portati a termine dalla mia amministrazione negli ultimi mesi, per ridefinire con autorevolezza i confini della legittima critica e partecipazione in un giusto alveo di equilibri da ricreare, fra la politica delle opinioni e la politica dei fatti, fra le scelte dei singoli amministratori, e invece le precise responsabilità pubbliche che con il voto dei cittadini si determinano per gli amministratori, cioè in quella implicita "delega" di governo che hanno espresso con la scelta del loro" primo cittadino fra pari", ruolo fonte spesso di rinunce personali, ma che si ha l'obbligo di gestire senza esitazioni o ripensamenti.

Come Sindaco ho la responsabilità ed il dovere quindi, di rappresentare tutte le istanze e tutti i cittadini, di fare sintesi fra le diverse posizioni, cercare di raggiungere sempre quella distanza ed equità nel giudizio e assumere con vera capacità di sacrificio, scelte e decisioni di governo per la salvaguardia di principi e di doveri che i cittadini ci hanno affidato con il proprio voto, perché su questo si basa la fiducia nella politica, e in questo ha seme per me la vera democrazia.

Io sono solito lavorare a testa bassa per il solo bene della comunità a cui appartengo e dove sono orgogliosamente nato, con uno sguardo sempre teso alle diverse voci in campo, alla tutela del territorio, alla sua crescita e al suo sviluppo ed espansione. Mi piace lavorare in silenzio senza dare troppo risalto ai successi raggiunti, né curandomi troppo della continua sovraesposizione comunicativa, non cedendo alle provocazioni, non partecipando ai botta e risposta continui e spesso "violenti" o poco attinenti, che ormai troppo frequentemente hanno spostato la politica più sui social network che nelle sedi deputate al dibattito.

Ho sempre pensato, forse erroneamente, che lavorare tenacemente per portare a casa i risultati che ho elencato con precisione nel mio e "vostro" programma elettorale, fosse più importante che eccedere nella creazione di una propria visibilità, perché ho sempre creduto che il tempo impiegato a redimere questioni di carattere esclusivamente politico- dialettico, togliesse invece il tempo alla attività politica in ambito effettivo, in senso amministrativo, comprensiva di quelle responsabilità di governo e di scelta compiute nel bene di tutta la collettività. 

Nell'ultimo periodo abbiamo raggiunto obiettivi significativi, primo fra tutti l'ottenimento di quasi tre milioni di euro per la bonifica del sito di Pertusola e del suo mantenimento dentro il SIR. Abbiamo dato corpo a importanti variazioni con cui stiamo ultimando il PUC tramite la concertazione di tutti i soggetti coinvolti e attenendoci ai nostri principi di no alla cementificazione, rispetto dell'ambiente e della riduzione dell'eccesso di urbanizzazione; abbiamo appena concluso una stagione di eventi e di manifestazioni culturali estesa fino all'autunno inoltrato, con particolare attenzione ai bambini e alle famiglie; difeso il nostro presidio di sala cinematografica, contribuendo alla digitalizzazione della stessa; abbiamo gestito con una progettualità specifica l'emergenza della non balneabilità temporanea, per intervenire strutturalmente sulla rete fognaria nella salvaguardia della salute di tutti nella frazione di San Terenzo; sono iniziati i lavori per il depuratore delle acque a Tellaro; a breve verrà inaugurato l'Istituto turistico- alberghiero Casini in un edificio recuperato a fini educativi e di creazione di futuri posti di lavoro per i nostri ragazzi; abbiamo espresso un parere unanime come amministrazione di netta contrarietà alla sopraelevazione della struttura del Colombo; sono altresì orgoglioso di esser riuscito a mediare fra tutte le necessità delle associazioni di categoria e quelle dei residenti della fase di teso confronto sulla Ztl, che nella stagione invernale sarà accessibile dal 7 novembre ed estesa al 1 marzo: come annunciato sono al vaglio delle forme di erogazione di servizi a sostegno del commercio e della fruibilità della nostra cittadina, come deciso con le Associazioni in undici precisi punti di fattibilità.

Recentemente Lerici è entrata a far parte della rete nazionale delle "Città dell'Olio" con notevoli prospettive per Expo 2015 assieme alla eccellenza di coltivazione di muscoli e ostriche nel nostro Golfo; abbiamo disposto misure per la intercettazione del flusso crocieristico, abbiamo ampliato il gemellaggio con Mougins nell'ottica di reperimento di finanziamenti europei in ambito di valorizzazione culturale e turistica. Abbiamo acconsentito all'accesso in tutte le spiagge libere nella stagione invernale agli amici a quattro zampe; abbiamo potenziato la attività socializzante dell'Auser con l'istituzione di una Università dell'età libera con numerosi corsi e temi tutti tenuti da personalità del territorio; è stato acquistato grazie a sponsorizzazioni private un mezzo pullmino per il trasporto gratuito di cittadini disabili.

L'elenco di obiettivi importanti raggiunti, potrebbe continuare a lungo, spaziando da temi più strutturali e strategici, a temi ed ambiti di ordinaria amministrazione, ma in ogni caso se analizzati con una obiettività di sano amore per il proprio territorio, si capirebbe meglio come questi due anni e mezzo siano stati fondamentali e più che positivi per il Comune e i cittadini di Lerici.

Sono convinto che molto debba e possa essere ancora fatto, come da nostro programma, ma per far questo avremo bisogno del vostro sostegno, anche della vostra critica, se questa però sia capace di stimolare il dialogo e il confronto lontano da una continua e violenta auto distruzione che spesso ho purtroppo riscontrato.

Da oggi, anche a seguito dell'emergere degli ultimi sviluppi politici odierni, che ci impongo una valutazione e redistribuzione di responsabilità e deleghe, ho intenzione di assumermi personalmente la scelta della composizione del futuro della nostra giunta, per rafforzare nettamente la possibilità di realizzazione di tutti gli obiettivi che ci siamo preposti per questo quinquennio e che, ricordiamolo, sono stati condivisi dalla maggioranza dei cittadini attraverso il loro voto.

Marco Caluri
Sindaco di Lerici

Più informazioni su