laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Importante mozione in difesa del lavoratori approvata in consiglio comunale

Più informazioni su

Sommovigo Pier Luigi (PdCI).

LA SPEZIA – Durante i lavori del consiglio comunale del 12 novembre 2014 è stata approvata una mozione di dissenso alla proposta del Governo di inserire il TFR in busta paga.

La mozione presentata dai consiglieri Sommovigo Pierluigi del Pdci e da Masia Roberto della Sinistra Unita per il  Socialismo Europeo rimarca l'inutilità per la crescita dei consumi del provvedimento governativo  in quanto azzerati dai diversi aumenti di tassazione derivanti,  sia per per il TFR  stesso in busta paga che passa dall'11% (tassazione straordinaria) al 18% (ordinaria), che dall'aumento dell'imponibile dello stipendio ai fini Irperf, il tutto viene aggravato da un ulteriore aumento che riguarda la tassazione sui fondi pensione che dal 12 % passano al 20%, (come proposto nella finanziaria 2015), per tutti questi motivi non aumenteranno i consumi anzi si creeranno forti problematicità per il futuro stesso dei lavoratori.

In particolare nel dispositivo finale si chiede che l'Amministrazione Comunale e il Sindaco si facciano interpreti verso il Governo Centrale  del dissenso su questa operazione, che ancora una volta penalizza i lavoratori e non risolve i problemi della nostra Cttà e della nostra Nazione.

Nella stessa seduta consiliare è stato anche approvato un'ordine del giorno a firma Masia, Sommovigo e Bucchioni che esprime la propria condanna delle violenze inferte ai lavoratori dell’AST di Terni nel corso del corteo di Roma dello scorso 29 ottobre e dissente, alla luce delle testimonianze dei presenti e delle prove immediatamente resesi disponibili, dalla ricostruzione dei fatti offerta dal Ministro dell’Interno; testimonia  piena solidarietà ai lavoratori dell’ AST impegnati in una dura battaglia in difesa del proprio lavoro e del futuro industriale dell’intera nazione.

Più informazioni su