laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Terzo posto in classifica e una mentalità vincente: ecco lo Spezia targato Nenad Bjelica

Più informazioni su

Entusiasmo e voglia di far bene: queste le caratteristiche di uno Spezia che vince e convince. Il campionato è lungo e può ancora succedere di tutto, ma l'atteggiamento è quello giusto

LA SPEZIA – Chi lo avrebbe immaginato all’inizio di questa stagione? Uno Spezia al terzo posto in classifica, lassù, tra le migliori squadre della serie B, con unamentalità vincente e una grinta e voglia di far bene che non si vedevano da anni.

Certamente era difficile pensare che in così poco tempo potesse formarsi un gruppo tanto affiatato, che questi calciatori riuscissero a creare un amalgama vincente: invece è accaduto, a piccoli passi, giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento, partita dopo partita.

Un ruolo fondamentale in questo, lo ha giocato il tecnico dei bianchi: un allenatore croato, con esperienze in mezza Europa, ma “quasi sconosciuto” al pubblico italiano.

Nenad Bjelica, in pochi mesi si è fatto conoscere per quello che è: in campo,grazie ai risultati e alla sua visione del gioco, sempre un passo avanti rispetto agli altri e fuori dal terreno di gioco, grazie alla sua spontaneità, schiettezza e alla sua simpatia, qualità semplici, ma rare da trovare in questo ambiente. E si sa, in una piazza come Spezia, conta molto.

Riflettendo attentamente sulle dinamiche del calcio italiano e in particolare quello della serie B, è davvero molto complicato trovare il giusto mezzo per raggiungere buoni risultati e confermarsi ad un livello medio-alto.

Molte volte le squadre retrocesse dalla serie A, creano il vuoto e “ammazzano” il campionato, ma più spesso può accadere che si trovino in difficoltà, come sta succedendo al Catania.

Ci sono poi realtà solide , con esperienza pluriennale  in cadetteria, che si rinforzano stagione dopo stagione e infine le neopromosse che sorprendono, come il Frosinone che attualmente guida la classifica e il Perugia, autore di un ottimo inizio di campionato.

Un equilibrio complicato da ricercare, l’insieme di tanti, troppi fattori, possono contribuire al successo o al fallimento di una squadra.

Ovviamente, giunti alla tredicesima giornata, è ancora troppo presto per fare proclami o esaltarsi eccessivamente: il campionato è lungo e le cose possono cambiare, ma quello che resterà in questa squadra è l’impronta ben definitadi un gruppo che lotta e non si tira mai indietro, un gruppo in cui tutti si sentono importanti allo stesso modo, in cui i più esperti sanno che si devono impegnare quanto i più giovani per poter guadagnare un posto da titolari.

Una sana competizione che porta tutti i giocatori a dare il meglio in campo.

Ora si va avanti pensando “step by step”, partita dopo partita. Ogni settimana si lavora con l’obiettivo di arrivare negli migliori condizioni possibili alla partita successiva: in questo momento sono cinque i risultati utili consecutivi e 23 i punti in classifica.

Domenica pomeriggio al “Liberati” di Terni, lo Spezia andrà alla ricerca diulteriori conferme, di punti importanti per confermarsi nelle posizioni di vertice della classifica.

E sono proprio queste le cose che contano: la mentalità vincente del gruppo el’ambizione di raggiungere traguardi sempre più prestigiosi.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it/

Più informazioni su