laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Cercare un’alternativa al Cantiere San Marco

Più informazioni su

Documento III" Commissione Consiliare

LA SPEZIA – I Commissari della III" Commissione Consiliare, Venerdì 7 Novembre hanno incontrato le Rappresentanze Sindacali e il rappresentante dell'Autorità Portuale riguardo la problematica situazione in cui versa il cantiere S. Marco e i suoi lavoratori.
Dall'audizione è emersa la grave precarietà in cui si trovano i lavoratori ormai da tempo senza stipendio e con risicate possibilità di reintegro nei propri ruoli.
A tal proposito l'Amministrazione Comunale di concerto con la CCIAA ha deliberato un fondo di garanzia al fine di rendere possibile l'anticipo della "Cigs" da parte degli istituti bancari nei riguardi dei lavoratori che ne facciano richiesta.
E' stata riscontrata la totale incapacità da parte dell'azienda di produrre un piano industriale, promesso in più occasioni e mai presentato.
E' stato sottolineato il rischio del decadimento delle strutture interne al cantiere, ormai da troppo tempo  prive anche delle  più  elementari operazioni di manutenzione, non per ultimo il bacino galleggiante.

Il Cantiere S. Marco è ben lungi dal rispettare il piano d'impresa presentato contestualmente alla richiesta di concessione e che ne rappresentava il presupposto industriale a partire dai livelli occupazionali, i quali al netto degli effetti della crisi
del settore ,sono comunque assolutamente insoddisfacenti.

Si ricorda l'importanza delle aree occupate dai cantieri S. Marco, spazi per caratteristiche industriali e lavorative secondi solo a Fincantieri.
I commissari della III" Commissione ritengono sia indispensabile, oggi più che mai, che quegli spazi industriali debbano tornare a ricoprire un ruolo primario nell'economia della nostra città e esprimendo la loro solidarietà ai lavoratori, ormai da troppo tempo in una situazione veramente precaria, chiedono all’amministrazione Comunale di farsi parte attiva nei confronti dell'Autorità Portuale al fine di traguardare una rapida soluzione capace di salvaguardare i livelli occupazionali del cantiere e rilanciare l’attività produttiva.

Più informazioni su