laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La Virtus attende Napoli

Più informazioni su

LA SPEZIA – Tutto pronto per il match di domani, quando alle 18, sul parquet del Pala Mariotti, la Virtus Carispezia Termo incontrerà la Saces Mapei Dike Napoli, per l’ottava giornata di campionato. Una partita fondamentale, soprattutto per le spezzine, alla disperata ricerca di punti in classifica. Le biancocelesti chiudono infatti la classifica a quota due punti insieme a Vigarano e alla Triestina. Napoli si trova poco più in alto, a quota quattro punti. Vincere, significherebbe agganciare le partenopee in classifica.

Dopo una serie di sconfitte consecutive, ogni domenica si presenta l’occasione di potersi riscattare, occasioni che puntualmente non sono state colte, ma domani sarà necessario non lasciarsele sfuggire. La giornata di domani deve rappresentare un nuovo inizio, le spezzine hanno bisogno di punti per salvarsi, devono dimostrare che la Virtus non è la squadra che si è vista domenica scorsa e soprattutto una vittoria aiuterebbe a riportare in alto il morale. 
“Domani cercheremo sicuramente di riscattarci – dichiara Brunetto -. Contro Orvieto abbiamo fornito alla Virtus un’immagine brutta, che non gli appartiene. Dobbiamo fare quotidianamente i conti con tante difficoltà, ma proprio per questo dobbiamo scendere in campo con qualcosa in più e non quasi certi di avere un alibi. Gli alibi li abbiamo, ma proprio perché ci sono non dobbiamo farci schiacciare dagli accadimenti, ma lottare con ancora più forza. Stiamo facendo fatica – prosegue -, non lo nascondo, ogni settimana c’è una sorpresa e anche questa volta un allenamento è saltato. Purtroppo nonostante io faccia in continuazione presente i disagi contro cui dobbiamo convivere, nessuno pare fare qualcosa per risolvere la situazione. Mi fa però piacere che anche altre società, come il rugby e il nuoto, hanno iniziato a mettere in evidenza le problematiche derivanti da una mala gestione degli impianti. Non siamo soli. Se le cose non cambiano, lo sport diventerà uno sport per pochi, solo per chi fa attività commerciale, per chi incassa e paga. La Virtus potrebbe anche chiudere – si avvia a concludere -, ma io non mollerò. Continuerò a lottare contro queste amministrazioni arroganti che gestiscono le strutture”.

Purtroppo domani la squadra non sarà ancora al cento per cento. Fisicamente ci sono tanti problemi. Sta meglio Griffits, ma Sant ha una tendinite. “Siamo amareggiati, non voglio demonizzare i campi in cui ci alleniamo e le società che ci ospitano. Ma noi siamo danneggiati da questo continuo cambio di strutture. È chiaro che allenandoci ogni giorno su una pavimentazione diversa, questo si ripercuote su chi fa sport a certi livelli di intensità”.
Palla a due domani alle 18 al Pala Mariotti. Arbitreranno i signori Enrico Bartoli, Marco Scudieri e Giulia Sartori.

Più informazioni su