laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il decreto semplificazioni sopprime comunicazione all’Agenzia per fruire della detrazione IRPEF/IRES del 55% o 65%

Più informazioni su

LA SPEZIA – Lo Sportello Edilizia Confartigianato comunica l’abrogazione della norma che dispone l’invio di un’apposita comunicazione all’Agenza delle Entrate da parte dei contribuenti che intendono fruire della detrazione del 55%-65% per i lavori che proseguono oltre il periodo d’imposta. È questa una delle novità contenute nel DLgs di semplificazioni fiscali approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri il 30 ottobre. La semplificazione riguarda gli interventi i cui lavori proseguono oltre il periodo d’imposta.

Per tali interventi, infatti, era necessario trasmettere all’Agenzia delle Entrate un’apposita comunicazione entro il mese di marzo dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese (31 marzo 2014 per le spese sostenute nel 2013), ovvero (per le società con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare) entro 90 giorni dalla fine del periodo d’imposta in cui le spese erano state sostenute. Nessuna comunicazione doveva essere inviata per i lavori iniziati e conclusi nel medesimo periodo d’imposta e se non erano state sostenute spese nell’anno cui la comunicazione si sarebbe riferita. L’omissione della comunicazione non comporta la revoca dalla detrazione ma è prevista l’applicazione di una sanzione amministrativa da 258 a 2.065 Euro.

Con la soppressione dell’adempimento non sarà più necessario inviare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate. Ricordo che il disegno di legge di stabilità per l’anno 2015, la cui approvazione è prevista nel mese di dicembre, dovrebbe prorogare per l’anno 2015 la detrazione del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica nonché dovrebbe disporre l’aumento dal 4% all’8% della ritenuta d’acconto sui bonifici (valevoli per le detrazioni del 50% e del 65%). Per ulteriori informazioni rivolgersi allo Sportello Edilizia Confartigianato, tel. 0187.286649 (Geom. Luca Mafrici)

Più informazioni su