laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Who is Bologna?

Più informazioni su

Prestazioni altalenanti e una confusa situazione societaria: tante le problematiche del prossimo avversario dello Spezia.

"L'Avvocato Joe Tacopina non ha prodotto nei termini stabiliti del 15 novembre 2014 la fidejussione di euro 5.874.200, violando il contratto relativo alla cessione di Bologna Fc 1909".
E' caos totale in casa emiliana: stando infatti alle dure parole dell'ex numero uno rossoblu, Albano Guaraldi, l'attuale Presidente americano Tacopina, nonostante la recente presentazione del nuovo C.D.A., avrebbe rilasciato false dichiarazioni in merito all'acquisto della Società.

Di certo, non un'iniezione di fiducia per una squadra che, sul campo, non sembra aver ancora digerito la scottante retrocessione dello scorso anno.
Dopo un avvio di stagione da incubo, con quattro punti conquistati in altrettante gare, la squadra guidata dall'ex Cagliari Lopez sembrava aver intrapreso la retta via, portandosi, grazie ad una striscia di vittorie, a ridosso delle prime della classe.

Nelle ultime tre giornate però, gli emiliani hanno saputo conquistare un solo punto, a fronte del pareggio interno contro la capolista Carpi e delle due sconfitte maturate contro Livorno e Brescia.
Proprio contro le Rondinelle, lo scorso venerdì, i felsinei hanno letteralmente buttato via i tre punti, facendosi rimontare in cinque minuti l'iniziale vantaggio di Cacia.

22 i punti totali, figli di sei vittorie, quattro pareggi e quattro sconfitte: un cammino altalenante che comunque vede i rossoblu  sempre in lotta per un posto nei play off.
Del resto la rosa, programmata per l'immediata risalita nella massima serie, presenta un buon mix tra giovani e giocatori esperti, tra cui l'affidabilissimo Cacia, l'eterno Matuzalem, ma anche Morleo, Troianiello e Zuculini.

4-3-1-2 il modulo utilizzato, con Coppola tra i pali, una linea difensiva a quattro composta da destra a sinistra da Ceccarelli, Oikonomu, Maietta e capitan Morleo, una cerniera di centrocampo formata invece da Matuzalem in posizione centrale, Buchel sul centro-sinistra e Zuculini  sul centro-destra a supporto del trequartista Laribi; davanti a tutti agisce la coppia di attaccanti formata da Acquafresca e Cacia.
Chiare dunque le idee del mister uruguagio: creare superiorità numerica in mezzo al campo e lasciare libere le corsie per le discese degli esterni.

Ad ogni modo, tattica a parte, la sensazione è che il vero Bologna, tra una fidejussione finanziaria e  un tecnico messo in discussione sin dall'inizio, non abbia ancora preso forma: probabilmente in America, osservando questa vicenda, affermazioni come "Work in progress" e  "In God we trust" sarebbero all'ordine del giorno

Andrea Licari

Più informazioni su