laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Tra Pitelli e Montemurlo nasce l’amicizia nel nome dell’olio e del km0

Più informazioni su

PITELLI – A Montemurlo (Prato) centro del “triangolo d’oro” delle regioni che guidano l’eccellenza delle produzioni italiane (Liguria Toscana e Umbria ) si è svolta la festa dell'Olio 2014, cooperazione, confronto e strategia per le piccole produzioni di qualità che nonostante l'annata avversa dovuta al maltempo e alla mosca olearia ha voluto comunque celebrare i produttori che, con tanto impegno e passione curano il territorio, e garantiscono l'eccellenza delle produzioni italiane .

L'evento organizzato dall'Associazione "Filiera corta di Montemurlo" presieduta dalla giovane imprenditrice Amanda Ravagli e si è svolto nella splendida "Taverna della Rocca" in piazza Castello Montemurlo, dove la delegazione spezzina composta dal Presidente della Pro Loco Pitelli Gianni Pioli il presidente della CIA della Spezia Alessandro Ferrante, e l’esperto di tecniche di potatura Carlo Chiara ha rappresentato la Liguria.

“L’olio è il prodotto bandiera della comunità di Pitelli, da sempre al centro delle relazioni culturali e degli scambi commerciali , dagli archivi storici emerge chiaramente che già nel 1600 le famiglie pitellesi si “autotassavano con donazioni in olio per abbellire la loro chiesa parrocchiale, sin dalla nascita della nostra associazione (la proloco di Pitelli n.d.r.) , organizziamo Orolio il concorso per piccoli produttori e il poter rappresentare le Proloco della Liguria è stato vissuto come orgoglio da tutti i pitellesi” dichiara non nascondendo l’emozione Gianni Pioli presidente della Proloco di Pitelli

“Con queste iniziative si vuole valorizzare la qualità e il prodotto a km 0, e creare scambi interculturale sempre utili per diffondere una cultura popolare del gusto tra i consumatori “ gli fa eco Alessandro ferrante Presidente della CIA

Oltre ad aver portato l’ esperienza dei piccoli produttori pitellesi al giudizio del panel di esperti sono stati sottoposti gli oli di Roberto Giorgi, produttore di Vezzano Ligure e dello stesso Carlo Chiara, produttore a Monti di S. Lorenzo (Lerici) .

La rete tra le piccole comunità consapevoli, che propongono modelli di autogestione dei beni comuni che condividono i saperi e propongono modelli di sviluppo sostenibile nella valorizzazione territoriale si allarga e pitellesi come sempre vogliono esserne tra i protagonisti.

Più informazioni su