laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Carispezia ritrova la vittoria nella battaglia di Correggio

Più informazioni su

Un Leonardo Squeo, grande protagonista con quattro reti, e un super Garofalo nella seconda parte di gara spingono i rossoneri alla vittoria contro il Correggio Hockey. Sarzana trova una prova di orgoglio e carattere nella trasferta emiliana rimontando una situazione di svantaggio iniziale di fronte a un buon Correggio che non ha mai mollato sino al suono della sirena. Il Presidente Corona dichiara “non ero pessimista per le troppe sconfitte, sapevo che il nostro campionato ripartiva da Correggio, è stata una partita difficilissima e i tre punti conquistati ci rilanciano a pieno titolo verso una tranquilla salvezza”. 

CORREGGIO HOCKEY – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 6 – 7 (4 – 3)

CORREGGIO HOCKEY: Resigno (Pellacani), De Pietri (2), Balmaceda (3), Bertran (1), Pozzi, Orfei, Bonucchi, Beato, Siberiani. Allenatore Mattia Carboni.

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Garofalo), Di Donato, Squeo (4), Rossi, Sterpini (2), Vargas, Dolce, Pistelli, Borsi (1). Allenatore Alessandro Cupisti.

Arbitri: Sig. Silecchia (BA) – Sig. Fronte (NO) ausiliario Sig. Davoli (RE)

“Sono molto soddisfatto: vincere a Correggio era difficilissimo, la squadra di  Carboni è una buonissima squadra: il “bomber” De Pietri, due ottimi stranieri Bertran e Balmaceda, questa partita, visto il ciclo di sconfitte da cui provenivamo, era sicuramente molto complicatacommenta il Presidente Maurizio Corona  a fine partita  che poi elogia Leonardo Squeo e Maurizio Garofalo  “Leonardo è un campione  – continua il presidente rossonero – nella partita di Correggio con le sue quattro reti si è caricato addosso la squadra, trascinandola alla vittoria, però in questa serata credo che l’oscar vada dato a Maurizio Garofalo, il portiere di scorta rossonero che ha sostituito un Simone Corona non al meglio nella seconda parte di partita ed è stato determinante, ottimi interventi, di cui almeno tre miracolosi, per il sottoscritto è un grande motivo di soddisfazione, ho voluto io Maurizio a Sarzana tre anni fa perché un secondo portiere prima di tutto deve essere un uomo oltre ad essere un portiere. Il curicculum di “Garò” è di tutto rispetto, moltissimi campionati da protagonista in serie A2 alle spalle, la sua figura è stata determinante in questi anni per Simone Corona e sabato quando chiamato in causa ha dimostrato a tutti di che pasta è fatto. Infine parlando della situazione economica della società “la serie A1 è un’eccellenza per tutta la città, stiamo vivendo un momento economicamente difficile, se tutti, istituzioni, tifosi si stringono a noi, il prossimo anno potremmo ancora regalare la vetrina della serie A1 alla città altrimenti sarà solo un bellissimo ricordo, mi auguro di avere delle risposte positive in questa settimana e di ricevere qualche telefonata giusta”. Ma veniamo alla gara Mattia Carboni dispone di tutta la rosa al completo e  schiera il suo starting-five titolare, capitanato da Bonucchi insieme a  Bertran e alla coppia d’attacco Balmaceda e De Pietri con Resigno alla difesa della porta, con a disposizione Siberiani, Beato, Pozzi , Orfei e il secondo portiere Pellacani. Cupisti risponde con Corona tra i pali, Sterpini, Squeo, Borsi e Dolce. Per la cronaca  partita  subito in salita per la squadra rossonera con il Correggio che dopo 43” trova la rete del vantaggio con Balmaceda che, con un tocco aereo a due passi da Corona, mette la sfera in rete. Sarzana che risponde subito alla rete dei padroni di casa, passa un minuto  quando Squeo su azione di contropiede sfrutta un preciso assist di Borsi e mette la sfera in rete. Sarzana che raddoppia al 9’,54” ancora con Squeo che lascia partire una sassata poco prima del vertice destro dell’area che batte Resigno. Il Carispezia trova la terza rete ancora con Leonardo Squeo al 13’,59” bravo a battere Resigno con un fendente diagonale che si insacca all’incrocio dei pali. E’ il momento del Carispezia che però si complica la vita dopo neppure venti secondi quando Bertran con una giravolta si libera del suo avversario dentro l’area e insacca la pallina tra il palo e il casco di Corona. Rigore per il Sarzana al 14’,47”, va alla battuta Sterpini che batte Resigno. Al 23’,16”  il Correggio riapre la gara quando il “bomber” De Pietri sul limite dell’area rossonera compie una giravolta e fa secco Corona. Nel secondo tempo  Cupisti sostituisce un Corona non al meglio della condizione con Garofalo che si ergerà ad assoluto protagonista nella seconda parte della gara. La squadra rossonera ritrova il secondo vantaggio al 26’,22” con Sterpini che lascia partire una conclusione in  diagonale che si insacca alla destra di Resigno. Ma la squadra di Carboni reagisce con veemenza e impegna prima severamente Garofalo e poi al 29’,20” trova la rete con Balmaceda. Correggio alla carica ma Vargas, buona la sua prova, al 33’,44” su una ripartenza salta Bonucchi che è costretto a stenderlo. Espulsione per il difensore correggese e tiro di prima si incarica  della conclusione Borsi che alla seconda battuta, dopo che la prima era stata fatta ripetere dall’arbitro,  mette la pallina alle spalle di Resigno. La squadra di Carboni non molla la presa sulla gara, e al 37’,26” Balmaceda riprende una respinta di Garofalo e riporta i padroni di casa a meno uno. Ma Leonardo Squeo si carica la squadra sulle spalle e al 41’,46” si inventa un gran gol con una bordata che Resigno non riesce neppure a vedere. Il Carispezia potrebbe chiudere la gara quando gli arbitri espellono l’allenatore emiliano Carboni per proteste ma con la squadra reggiana in tre  la formazione di Cupisti non solo non segna ma addirittura subisce la rete di De Pietri al 44’,43”. Ultimi  minuti con il pubblico locale che prova a spingere la squadra di Carboni alla conquista del pareggio, ma il Sarzana resiste con i denti e conquista tre punti fondamentali nella corsa salvezza. Prossimo turno Sarzana che torna al Vecchio Mercato, Sabato 29 Novembre 2014 contro il Pieve 2010.

Più informazioni su