laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

CISL Scuola e Snals Scuola: la scuola sciopera il 1° dicembre

Più informazioni su

Una scelta di continuità e coerenza con la mobilitazione del lavoro pubblico

LA SPEZIA – Il 1° dicembre le federazioni della scuola e del lavoro pubblico  hanno indetto lo sciopero per l’intera giornata, con le motivazioni e gli obiettivi su cui è stata condotta la mobilitazione sfociata nella grande manifestazione dell’8 novembre a Roma.
 
 Con la manifestazione di sabato 8 novembre abbiamo dato forte visibilità alla richiesta di veder valorizzato il lavoro pubblico, in tutte le sue diverse articolazioni, indicando nel rinnovo dei contratti nazionali il primo indispensabile atto, chiedendo al Governo di destinare a tal fine nella legge di stabilità le risorse necessarie.  Nell’incontro svoltosi il 17   novembre a Palazzo Chigi alla nostra richiesta ha fatto riscontro la totale indisponibilità espressa a nome del Governo dalla ministra della Funzione Pubblica, Marianna Madia, che ha ribadito il blocco della contrattazione almeno per il 2015
 
La Cisl Scuola e lo Snals  Scuola sciopereranno con il pubblico impiego per i seguenti motivi:
 
PER il  rinnovo dei contratti fermi ormai da sei anni 
 
PER la  salvaguardia degli scatti di anzianità, che rappresentano l’unico fattore di dinamica salariale per il comparto scuola, contrastando  in tal modo il tentativo di sottrarre alla contrattazione temi fondamentali come le retribuzioni e le carriere del personale
 
PER  riconoscere il giusto valore al lavoro nella scuola e nei pubblici servizi, cui è legato l ’esercizio di fondamentali diritti di cittadinanza
 
 PER  colmare il divario che separa l’Italia dagli altri Paesi quanto a investimenti in conoscenza
 
PER  considerare istruzione, formazione, università e ricerca come leve di crescita per l’intero sistema paese e farne i driver dello sviluppo
 
PER dare stabilità e certezze al lavoro, eliminando il ricorso abnorme a quello precario
 
PER  apertura di un confronto vero sulle tematiche dell’innovazione del sistema scolastico, anche per chiedere cambiamenti rispetto alle proposte del piano Buona Scuola in gran parte inaccettabili

IL SEGRETARIO CISL SCUOLA
Maria Rosa Bertolotti

IL SEGRETARIO SNALS/CONFSAL
Concetta Meloro

Più informazioni su