laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Consegna del Dante d’Argento e Premio “Quinto Ennio“

Più informazioni su

69^ Giornata Internazionale della Dante.  

LA SPEZiA – Nell’Aula consiliare dell’Amministrazione Provinciale si svolgerà venerdì 28 Novembre alle ore 16,00 la 69^ Giornata Internazionale della Dante con la consegna del Dante d’Argento e il Premio “Quinto Ennio“ per i giovani dotato della Medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica La cerimonia ha avuto il patrocinio dell’ Amministrazione Provinciale, e la collaborazione della Banca CARIGE, del Rotary Club ed è organizzata dalla Delegazione Ligure-Toscana della Società Dante Alighieri.
           
Il Comitato Organizzatore ha quest’anno voluto dedicare la Giornata ad un argomento di estrema attualità e importanza per il nostro Paese ; siamo alla vigilia di un anno che convoglierà sull’Italia milioni di visitatori in occasione dell’EXPO 2015 che si svolgerà a Milano con un tema che, da un punto di vista sociale è fondamentale per gli abitanti del nostro pianeta “ Nutrire il pianeta, energia per la vita” Per sei mesi i paesi partecipanti metteranno in mostra le tecnologie, l’innovazione, la cultura, le tradizioni, la creatività del cibo.
 
Conoscenza, sperimentazione, sogno, stupore. gli ideali non cambiano: diffondere i saperi, migliorare la condizione umana: l’incontro tra i popoli e la cooperazione tra gli Stati. Expo Milano 2015 sarà è il luogo delle domande, delle idee e delle soluzioni.
 
Con questi presupposti la giornata internazionale della Dante della Spezia vuole iniziare nella nostra città la serie di manifestazioni che organizzeremo nel 2015 proprio su questi temi.
 
Sarà aperta, appunto il giorno 28 con un illustre cattedratico dell’Università di Napoli, già in passato nostro ospite il prof. Francesco D. Episcopo che terrà la lectio magistralis sul tema “Nutriamoci di bellezza”.
 
Abilitato con il massimo dei voti, ha insegnato Latino e Greco nei Licei classici; ha contemporaneamente intrapreso l’attività universitaria nel campo specifico della Letteratura italiana, materia che ora insegna presso il Dipartimento di Filologia moderna della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, È membro dell’Associazione internazionale per gli Studi di Lingua e Letteratura italiana, per gli Studi neolatini e dell’Associazione degli italianisti italiani. È stato per molti anni segretario del comitato provinciale della Società "Dante Alighieri" di Salerno.
È critico d’arte e, come tale, ha collaborato all’organizzazione di mostre di alto profilo.
È particolarmente presente nella vita culturale del Mezzogiorno e delle città che più vive, Napoli e Salerno, dove è presidente e socio onorario di varie associazioni, I suoi volumi e saggi figurano in accreditate bibliografie nazionali e internazionali.
Ha ricevuto il “Dante d’argento” dal nostro comitato nel 2012.

Successivamente sempre il Prof. D’Episcopo presenterà una silloge di quattro poeti spezzini dal titolo “Il Pentagramma” che sono:

Paolo Bertini è autore di studi di letteratura e antropologia su riviste nazionali e internazionali: Ha pubblicato on line racconti brevi (Schweigen: il fiume dellavita; Prendere o lasciare: breve apologia anticipata). È Accademico Ligure apuano e collabora in qualità di consigliere delegato ai progetti culturali con la Società Dante Alighieri, dalla quale è stato insignito del “Dante d’Argento”.ed è consigliere delle Istituzione culturale del Comune della Spezia
 
Giovanni Bilotti ha pubblicato diverse raccolte di liriche (alcune delle quali selezionate al
Premio Viareggio), racconti, parodie, testi di ricerca storica e poemi. Nel 1986 una università inglese gli ha conferito una laurea honoris causa in Scienze Umanistiche.
La sua opera è stata oggetto di profonde analisi critiche e linguistiche, tra cui alcuni studi monografici. Suoi libri sono stati scelti come testi scolastici.
 
Salvatore Di Cicco coltiva da sempre la passione per la poesia, anche se la sua produzione è limitata e si concentra praticamente in un’unica raccolta, Dentro la terra, che già nel titolo dice tutto o quasi della sua tematica.
Dopo la raccolta d’esordio (L’occhio del ciclone, 1968) l’autore si è cimentato anche in un “romanzo in versi” (Ariel), che segna il punto di congiunzione fra l’esperienza poetica e quella narrativa. Egli infatti è da tempo alle prese con un un romanzo vero e proprio (Il poeta in fondo al mare) nel quale si ripromette di rappresentare, il percorso di una vita e la scoperta di quel “paesaggio dell’anima”.
 
Renzo Fregoso, Artigiano delle parole, le circuisce, riesce a volte ad incantarle, soprattutto ad esserne incantato. A volte, dopo averne composto le assonanze, le sparse rime, le porge incartate.
 
Alberto Zattera, ha compiuto studi classici a Pisa e s’interessa di filologia, cultura locale, dialettologia e botanica. Ha pubblicato alcune opere letterarie e studi di vario carattere. Numerose sono le sue sculture in pietra, legno e marmo. Considera i suoi inserti architettonici piccole “note” in arenaria scritte nel meraviglioso spartito naturale della sua Valle.
 
Il momento clou della giornata sarà la consegna del “Dante d’argento” (bassorilievo liberty del noto scultore Feroci Adalberto) per le Arti, le Lettere e le Comunicazioni Sociali all’amm. Andrea Toscano.
Le motivazioni del riconoscimento sono addotte dal suo impegno per la valorizzazione della nostra città, per una nuova cultura e visione di essere città di mare, per il Suo desiderio di stabilire contatti permanenti con la comunità, per la collaborazione con le Autorità locali e, non ultimo, l’impegno nel Sociale.
 
Seguirà la consegna del Premio “Quinto Ennio” dotato della medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica che è stato assegnato su indicazione della Commissione cultura della Dante Alighieri e con il contributo della CARIGE a ricordo del poeta latino che per primo ricordò il nostro golfo “ Lunai portum est operae, cognoscite cives”.
        
Il premio intende valorizzare lo studio della cultura classica fra i giovani.
I giovani non devono avere il timore del futuro ma devono avere voglia di futuro e questi giovani che poi premieremo per i loro risultati nelle scienze umanistiche, saranno il patrimonio e l’eredità che lasceremo alla Società che verrà.
Saranno premiati per essersi distinti nello studio gli studenti Livia Nardi , Ilaria Infantini, Filippo De Dominicis, Daniele Calligaris, Federico Figura, Francesca Murgia, Cristina Cecchini,Valentina Orlandi, Jessica Fabbri.
 
Si ringrazia l’Amministrazione Provinciale della Spezia, la Presidenza della Banca Carige, l’Autorità Portuale, la Proprietà della Sepor, e il Rotary Club.

Più informazioni su